Intervento “Paglian Casale”

paglian casale

La realizzazione del progetto di Paglian Casale, al 18° km della via Ardeatina in direzione Santa Palomba, comporterà la distruzione di una delle aree vincolate più belle dell’Agro Romano, circa 80 ettari di verde agricolo vincolato che lasceranno il posto ad 1.000.000 di mc di nuovo cemento: una ottantina di palazzi di 6/7 piani, una chiesa ed un centro commerciale.

Tutto il quartiere, che dovrebbe dare alloggio a circa 7000 persone sorge tra l’altro in un area a rischio per la salute degli abitanti a causa della presenza di gas Radon nel sottsuolo

Un patrimonio verde a cui presto la comunità dovrà rinunciare a vantaggio della proprietà privata che realizzerà il nuovo quartiere.

La collina di Paglian Casale che era stata tutelata da un vincolo paesaggistico poi non rispettato dalla Direzione regionale del Ministero dei Beni culturali che ha dato parere favorevole a costruirvi circa un milione di metri cubi. Italia Nostra ha contestato tale decisione nella procedura VIA regionale. Scarica le osservazioni Elaborato delle Osservazioni Paglian Casale

(Vai alla Pagina Facebook “NO PAGLIAN CASALE”  http://www.facebook.com/pages/NO-Paglian-Casale/397462230336369?ref=hl

31, luglio 2012 Salviamoilpaesaggio Agro Romano senza pace: a Paglian Casale 1 milione di metri cubi di cemento in area vincolata…Con il progetto di lottizzazione di Paglian Casale tuttavia le ditte costruttrici sono riuscite ad andare oltre e a superare se stesse: 1.000.000 di metri cubi di cemento, in pratica una nuova città delle dimensioni di Frattocchie per circa 7.000 abitanti completamente all’interno di un territorio protetto dal vincolo paesaggistico dell’”Agro Romano” firmato nel 2010 dall’allora Ministro per i Beni e le attività culturali Bondi, appena due anni fa. La vicenda ha del grottesco e dell’incredibile allo stesso tempo. Infatti all’interno della relazione del vincolo è possibile leggere al paragrafo dedicato all’area di Paglian Casale: “L’ambito é identificato dal medio corso del Fosso della Falcognana, del Fosso dei Radicelli, e dell’estremo sud, del Fosso della Solforata, che scorrono tutti con andamento parallelo est-ovest, e dai tre ampi altopiani ondulati tra essi interclusi, con pendici sovente piuttosto acclivi, ma nude. Sia i fondovalle che gli altopiani sono infatti tenuti a seminativo nudo; qui più che mai determinando quel caratteristico paesaggio della Campagna Romana caratterizzato dal distendersi di amplissime estensioni ondulate, punteggiate da radi insediamenti rurali e scenograficamente dominate da profilo dei Colli Albani. Anticamente afferente alle tenute di Casal Giudeo, Porta medaglia, Schizzanello, Solforata e Solforatella, il territorio conserva resti di torri medievali e numerosi casali storici quali quelli: di Abbrucciato, di Ovile, di Paglian Casale, di Donna Olimpia, di Monte Migliore, della Solforata.”...Leggi tutto il  commento di Salviamoilpaesaggio

Materiali e Rassegna stampa

Scarica la Presentazione dell’intervento  sul sito del Comune (f.to Pdf – Mb 27,99)pagliancasale-presentazione Comune

Dal sito del Dip. Urbanistica del Comune
Programma di Intervento Urbanistico “Paglian Casale”: processo partecipativo

Roma, 18 ottobre 2012 L’Assessorato all’Urbanistica e il Dipartimento Programmazione e Attuazione Urbanistica – U.O. Città Consolidata comunicano l’avvio della prima fase del processo partecipativo riguardante il Programma di Intervento Urbanistico “Paglian Casale”.

L’avvio del processo partecipativo avviene secondo quanto previsto dal “Regolamento di partecipazione dei cittadini alla trasformazione urbana” (f.to Pdf – Kb 60), Allegato A alla Delibera C.C. n. 57 del 02.03.2006 (f.to Pdf – Kb 232).

L’iter del processo partecipativo proseguirà con la convocazione dell’incontro pubblico aperto alla cittadinanza. Nel corso dell’incontro verrà illustrato alla cittadinanza il progetto urbanistico e verranno raccolti i contributi partecipativi (osservazioni e proposte, anche scritte). Gli interventi e i contributi partecipativi presentati saranno recepiti nel Documento della Partecipazione, che accompagnerà la proposta di delibera in tutto l’iter procedurale.

Le informazioni sul Progetto Urbanistico possono essere richieste a:
Dipartimento Programmazione e Attuazione Urbanistica
U.O. Città Consolidata
Viale del Turismo, 30 – 00144 Roma
Telefono 06.6710.6438
Fax  06.6710.6642
E-mail: roberto.botta@comune.roma.it

> vai alla pagina

Annunci

3 risposte a Intervento “Paglian Casale”

  1. Luca ha detto:

    All’epoca della prima proposta urbanistica il piano (che prevedeva la metà delle cubature ed era già uno scempio) era stato accettato dal Comune (Sindaco Veltroni) portando come giustificazione che l’area confinava con la linea ferroviaria della FR7 e che quindi si sarebbe realizzata una stazione di linea Regionale per evitare che ogni mattina gli 8.000 nuovi abitanti, e quindi almeno 3.000 auto, si riversassero sulla già congestionata via Ardeatina per andare a lavorare. Il Piano prevedeva la stazione e i relativi parcheggi (alcune migliaia di metri quadri asfaltati). tutti gli standard erano rispettati. Peccato che sia bastato un colpo di telefono a Ferrovie dello Stato per avere la seguente risposta: “La FR7? la stiamo dismettendo e non è nostra intenzione aprire alcuna nuova stazione sulla linea. Il Comune (l’assessore Morassut) è al corrente della nostra decisione. Incapacità, dolo, o che di peggio?

  2. giuseppe ha detto:

    Ma come si fa a dire che FM7 è in dismissione? Mah…
    Comunque, la maggior parte delle persone che abitano in zona, sono contenti della realizzazione di questo quartiere, me compreso, che porterà molti servizi che ora non ci sono. Inoltre la Stazione sarebbe a carico di Caltagirone.
    Inoltre adiacente (200metri in linea d’aria, ma nel Comune di Pomezia, per chi non lo sapesse, c’è un quartiere nato a metà degli anni’90 e che ad oggi ancora non ha l’acqua potabile nelle proprie case. Il Radon era presente al tempo, è presente oggi, e sarà presente nel futuro. L’importante è adottare misure preventive in fase di costruzione, proprio come sono state adottate per la scuola media in costruzione in zona.

  3. ECOLOGISTACOERENTE-PROGRESSO ITALIANO ha detto:

    PAGLIAN CASALE DEVE ESSERE EDIFICATO ALPIU PRESTO, MANCANO LE CASE!!! MA QUALCUNO, IL SOLITO CHE HA LA SECONDA CASA SPESSO, DICE..MA CI SONO LE CASE SFITTE!!! NON E’ VERO, INVECE PERCHE’ LE CASE SONO AFFITTATE IN NERO, PER EVITARE DI PAGARE TASSE MESSE DA BUROCRATI CHE STANNO A SPESE NOSTRE!!! L’ECOLOGIA SI FA DOVE SONO STATE FATTE SECONDE CASE NELLE CAMPAGNE SPESSO DI QUEI RADICAL CHIC CON LA BICI , ABBATTENDO SECONDE CASE E TERZE CASE, E DARE SPAZIO A INTERVENTI SANI COME PAGLIAN CASALE, CHI ODIA IL TRAFFICO VADA IN NORD COREA INVECE DO BLOCCARE LO SVILUPPO!!!! CALTAGIRONE AVANTI TUTTA LA MAGGIORANZA SILENZIOSA E ANCHE LA SNISTRA SUCCUBE DI 4 MANIFESTANTI STA CON TE!!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...