LA MARATONA DELLE DELIBERE

campidoglio 4 aprile 1 light

10 APRILE 2013

in calce tutte le votazioni con esiti e votanti

mosaico presidio[11 aprile, ore 10.00. Aggiornamento sul finale della Seduta del 10 aprile:  Chi scrive non ha postato  ieri sera questi fatti, avendo messo rapidamente al sicuro il computer che si trovava  a pochi centimetri dai tafferugli…]

ore 00.20 Lasciamo il Campidoglio: siamo tutti elettrizzati, non ci saremmo mai aspettati un risultato simile. Il nostro impegno è stato premiato. E anche il nostro affiatamento. Ci salutiamo tutti  con affetto.   Sembra il finale di un film americano. I “cocomeri” (del gruppo di Co.Co.Me.Ro.), dove ci sono molti ragazzi e ragazze, improvviseranno un girotondo intorno al Marco Aurelio. Chi scrive è troppo stanca. Nelle ultime 24 ore molti di noi ne hanno dormito solo 3 o 4… Certo non dormiremo sugli allori. Continueremo  a vigilare su eventuali convocazioni straordinarie dell’Assemblea per atti urgenti. E verificheremo la possibilità di promuovere dei  ricorsi contro  le delibere approvate a rischio illegittimità. Però, che soddisfazione…. 🙂

ore 00.10 Anticipiamo il succo del comunicato che scriveremo domattina, di cui possiamo già dire il titolo: UN FINALE POCO EDIFICANTE In aula numerosi cittadini e  comitati, che da mesi insieme a Carteinregola e a NO a Roma Capitale del Cemento presidiano l’Assemblea contro decine di delibere urbanistiche, festeggiano la fine della consiliatura e il notevole risultato riportato: infatti alla fine di delibere ne sono passate ben poche, soprattutto di quelle più controverse. Ritirata dall’aula in extremis la Delibera 129 dello scambio immobiliare dei mercati, non sono state portate in votazione neanche quella della ex rimessa ATAC di Piazza Bainsizza, quella della Pisana Estensi e della Piccola Paloco. E quando si chiudono ufficialmente i lavori  nell’ Aula scoppia la bagarre…

[Da notare a 1’10” dall’inizio del video  lo spintone del Presidente del Consiglio Pomarici (PDL) a Fioretti (La Destra)…]

ore 23.59  Dai nostri comitati parte un conto alla rovescia, come a Capodanno… 10, 9, 8, 7, 6, 5, 4, 3, 2, 1…applausi. Neanche a farlo apposta azzecchiamo il sincrono orario. Il festeggiamento però dura poco.  Dai banchi dei consiglieri del centro destra, dove qualcuno aveva anche agitato uno striscione  di “Fratelli d’Italia”, parte un gruppo che va minaccioso verso il pubblico. Urla e spintoni  anche tra gli stessi consiglieri. Cogliamo un inizio di rissa  tra Fioretti de La Destra e il Presidente del Consiglio Pomarici. Il Consigliere Cochi, visibilmente alterato, forse per la mancata approvazione del Regolamento, si scaglia su un cittadino aggredendolo verbalmente e viene allontanato dai  colleghi prima che la situazione degeneri ulteriormente.

Su Paese Sera l’articolo di Marco Carta  che ricostruisce la giornata e soprattutto il finale a sopresa…(> leggi l’articolo Urbanistica, il flop di Alemanno. Rissa in aula
Stop Tor Bella Monaca e al ‘mare di cemento’ http://www.paesesera.it/Politica/Urbanistica-il-flop-di-Alemanno.-Rissa-in-aula-Stop-Tor-Bella-Monaca-e-al-mare-di-cemento

ore 23.57 non viene messa ai voti la delibera 117

ore 23.55 si mette ai voti  un emendamento della  delibera 117

ore 23.50 Cochi chiede che venga messo ai voti il regolamento degli impianti sportivi  Proposta 117/2012

Proposta n. 117/2012. Regolamento per gli impianti sportivi di proprietà comunale. Revoca deliberazioni del Consiglio Comunale n. 170 del 7 novembre 2002, n. 4 del 12 gennaio 2006, n. 35 del 22 febbraio 2007 e del Commissario Straordinario (adottate con i poteri del Consiglio Comunale) n. 64 del 26 marzo 2008.

ore 23.45 Pomarici annuncia l’ultimo toponimo applausi in aula, sarà l’ultimo porvvedimento di questa maggioranza? Mollicone cheide che venga messa ai voti la Proposta n. 7/2011. Programma integrato di riqualificazione urbana di Tor Bella Monaca: indirizzi per la redazione del programma; adozione di variante per l’aumento della previsione edificatoria nelle aree già destinate ad edilizia residenziale pubblica.(vai alla scheda alla pagina)

ore 23.40  si votano tre toponimi rimasti dalla nottata provvedimento 36/2013, 45  e 49 del 2013

ore 23.35 approvata Delibera Proposta 145/2011

ore 23.25 Vogliono portare in votazione delibera Proposta n. 145/2011. Costruzione del Nuovo Centro Congressi: a) Approvazione del progetto di variante  al Permesso di Costruire n. 663 del 23 luglio 2007, in deroga alle Norme Tecniche di Attuazione del Piano Regolatore Generale e al Regolamento Edilizio, ai sensi dell’articolo 14 del DPR 380/01: b) Approvazione del nuovo schema di convenzione tra Roma Capitale ed EUR S,p.A., in sostituzione della convenzione repertorio n. 76962 del 19 luglio 2007, per la concessione del diritto di superficie delle aree comunali in P.le
Luigi Sturzo, V.le Civiltà Romana: c) Approvazione del nuovo schema di convenzione tra Roma Capitale ed EUR S.p.A. in sostituzione della convenzione repertorio n. 10212 del 19 luglio 2007, per la realizzazione del Nuovo Centro Congressi e conseguente esercizio della struttura. SCARICA LA PROPOSTA Variante Centro Congressi 145 PROPOSTA

Athos De Luca parla contro la proposta

ore 23.15 si votano ODG su proposta 3/2011. S

ore 23.10 si porta in votazione la  3ª Proposta (Dec. G.C. del 21 dicembre 2011 n. 119) LA MANDRIOLA Attribuzione emendamenti i S.U.L. di mq. 2.093 relativa al Programma Urbanistico”La Mandriola Sud Est ATO 7″ (approvato con Accordo di Programma epubblicato sul BUR Lazio) nel Programma Urbanistico “Via delle VigneATO72″ a favore delle Soc. Domus Iulia r.l. e Il Gelso r.l. Riconoscimento alla Soc. Domus Iulia r.l. e alla Soc. Il Gelso r.l. di diritti edificatori riferiti allaproprietà pari a S.U.L./mq. 5.610. Riconoscimento alla Soc. CostruzioniImmobiliari 2010 r.l., proponente del Programma Urbanistico “DivinoAmore” (approvato con Accordo di Programma e pubblicato sul BUR Lazio) di un credito edificatorio pari ad una S.U.L./mq. 5.822. SCARICA: Proposta_3 2012 la mandriola

ore 23.30  (?) Approvata la Delibera via di Brava /S.Fumia

ore ? Scoppia una polemica tra Athos De Luca e Pomarici che sta mettendo in votazione la Deibera senza aver discusso i circa 300 ODG depositati da Fabrizio Panecaldo e Monica Cirinnà (PD) che non sono in Aula (Panecaldo ha dovuto allontanarsi per un paio d’ore) e senza procedere con le dichiarazioni di voto. De Luca protesta,  Mollicone raggiunge DeLuca alla presidenza aggredendolo verbalmente e  spintonandolo. Pare che Pomarici abbia sostenuto che Panecaldo aveva ritirato gli ODG, ma che gli uffici presenti in Aula non abbiano  ricevuto comunicazioni ufficiali: Panecaldo,  raggiunto telefonicamente, nega. Il giorno dopo [11 aprile] Panecaldo dirà al telefono a chi scrive che intende fare un  esposto per denunciare il fatto.

Ore ? si porta in discussione la 70ª Proposta (Dec. G.C. del 6 agosto 2012 n. 50) SANTA FUMIA VIA DI BRAVA Indirizzi al Sindaco ex art. 24 dello Statuto Comunale ai fini dellaSottoscrizione dell’Accordo di Programma ex art. 34 T.U.E.L. perl’approvazione, in variante al PRG, del Programma di TrasformazioneUrbanistica denominato “Via di Brava” avente ad oggetto la rilocalizzazionedei diritti edificatori derivanti dalla compensazione edificatoriadell’ex comprensorio M2 S. Fumia. Approvazione dell’atto d’obbligo,sottoscritto in data 4 giugno 2012 Municipio Roma XVI. Riconoscimdiritti edificatori derivanti dall’ex comprensorio M2 S. Fumia.SCARICA: Proposta_70 2012 Via di BravaLa Delibera M2 Santa Fumia – Via di Brava Nuova compensazione edificatoria senza alcun titolo e fuori dalle previsioni di PRG di una area fantasma denominata “M2 Santa Fumia” per oltre 140.000 Mc da ricollocare in parte a via di Brava (vai alla pagina)

ore 23.00 Ritirata la Delibera 129: l’annuncio del capogruppo Gramazio mette fuori gioco lo scambio immobiliare dei mercati

ore 21.30 Mentre Azuni, Athos De Luca e Alzetta (e Paquale De Luca) continuano a tirarla in lungo con gli odg, comincia a profilarsi la strategia dell’opposizione, che conta di trovare una sorta di accordo con la maggioranza che metta al riparo dalle delibere più impattanti  portandosi a casa qualche provvedimento “per la città”. Incredibilmente persino  il capogruppo Marroni  si avvicina ai comitati, insieme ad Alzetta, De Luca e Nanni, per fare il punto della situazione. Lui e alcuni consiglieri di opposizione non hanno preso molto bene  che nei resoconti su  questa pagina la resistenza alle delibere venga  attribuita solo agli “oratori” e rivendicano – forse giustamente – un ruolo politico giocato fuori dai riflettori. Fatto sta che Marroni  e Alzetta ci squadernano la situazione, quasi a chiederci un parere. Manca l’approvazione di  tre “toponimi” (ex aree abusive da riqualificare), che non sarebbe giusto accantonare dopo l’approvazione notturna di tutti gli altri (questo ci era sfuggito, chissà perchè la maggioranza li aveva lasciati indietro!). C’ è da approvare una delibera che dovrebbe ripianare i debiti del Comune con le cooperative che assistono i minori stranieri e che senza quei soldi rischiano di saltare. A loro dire c’è anche   il rischio che la maggioranza si inventi qualcosa per far saltare gli emendamenti che finora hanno allungato i tempi e riprenda  in pugno la situazione. Si pensa di interrompere la discussione degli ODG e votare   la Delibera Via di Brava/Santa Fumia, per poter poi votare questi provvedimenti. E’ un prezzo pesante, anche perchè molti hanno già sollevato dei dubbi sulla possibile illegittimità di quella “compensazione”, che rischia di attribuire nuovi diritti edificatori a chi non dovrebbe accamparne, con il danno collaterale di possibili  nuove pretese da parte di altri soggetti nella stessa situazione. Tra i cittadini si discute, è un bello spettacolo vedere che alcune delle  persone che sono lì perchè seguono la vicenda dei toponimi, alla faccia della “sindrome Nimby”, si preoccupano di sapere le conseguenze di quella scelta per la città, più che del loro diretto interesse. Secondo alcuni consiglieri presenti si potrebbe invece continuare con la discussione degli ordini del giorno fino a mezzanotte, per non far votare più niente. Noi non ci esprimiamo, è una decisione che non  ci spetta. Se qualcuno di noi coltivava qualche velleità elettorale, ha così potuto constatare direttamente  cosa vuol dire trovarsi da quella parte dell’Aula.

ore 21.00 pausa di 5′ dopo che sono andati avanti gli interventi di presentazione degli ODG sulla  delibera 70ª Proposta

ore 19.30  Interviene Gemma Azuni sui diritti edificatori, poi interviene Athos De Luca e Alzetta, si avvicendano più volte.

ore 19.25  Interviene Alzetta: “Adesso entriamo in quelle delibere che non sono nell’interesse della città. Siamo arrivati all’attacco alla diligenza, dietro la Delibera di via di Brava/Santa Fumia c’è il famoso costruttore  Bonifaci, proprietario de Il Tempo. Quetsa delibera rispecchia una filosofia che ha attraversato il Modello Roma e questa amministrazione. Una filosofia che grida vendetta. Un modello dove la rendita fondiaria la fa da padroni. Con una sinistra che anzichè stare attenta agli ultimi, ai senza casa, sta attenta ai costruttori, ai poteri forti, pensando che se si faceva  un patto col diavolo poi si distribuiva in un secondo tempo, ma il secondo tempo non è mai arrivato e si vive sempre peggio”

ore 19.20 Si passa alla delibera 70ª Proposta (Dec. G.C. del 6 agosto 2012 n. 50) SANTA FUMIA VIA DI BRAVA Indirizzi al Sindaco ex art. 24 dello Statuto Comunale ai fini dellaSottoscrizione dell’Accordo di ProgIMG_3793ramma ex art. 34 T.U.E.L. perl’approvazione, in variante al PRG, del Programma di TrasformazioneUrbanistica denominato “Via di Brava” avente ad oggetto la rilocalizzazionedei diritti edificatori derivanti dalla compensazione edificatoriadell’ex comprensorio M2 S. Fumia. Approvazione dell’atto d’obbligo,sottoscritto in data 4 giugno 2012 Municipio Roma XVI. Riconoscimdiritti edificatori derivanti dall’ex comprensorio M2 S. Fumia.SCARICA: Proposta_70 2012 Via di Brava La Delibera M2 Santa Fumia – Via di Brava Nuova compensazione edificatoria senza alcun titolo e fuori dalle previsioni di PRG di una area fantasma denominata “M2 Santa Fumia” per oltre 140.000 Mc da ricollocare in parte a via di Brava (vai alla pagina)

Approvata la Delibera di Via Lucrezia Romana. In aula è arrivato Marcello De Vito, candidato sindaco di Cinquestelle.

ore 18.25 si continuano  avotare emendamenti. E’ un po’ noioso, ma  è tutto tempo sottratto alle delibere

ORE 18.05 Blitz di un gruppo di manifestanti contro un bando per le mense scolastiche, che vengono prontamente allontanati dall’aula

IMG_3817 IMG_3812 IMG_3808 IMG_3806 IMG_3805 IMG_3803 IMG_3801 IMG_3799 IMG_3798

ore 18 si continuano a votare e bocciare ordini del giorno. Un modo di prendere tempo, ma adesso la maggioranza ha i numeri e entro al serata si arriverà sicuramente alle delibere a cui ci opponiamo. Intanto è arrivato un comunicato di Sandro Medici, Presidente dell’ex X Municipio e candidato della lista civica Repubblica Romana

COMUNICATO di Medici: Prima di andarsene Alemanno brucia i pozzi
“La destra romana sta chiudendo la sua infausta stagione amministrativa peggio di quanto era umanamente immaginabile: scaricando sulla città una grandinata edilizia insensata e largamente speculativa, che impatterà rovinosamente sui già fragili equilibri urbanistici della città”. E’ l’amaro commento del candidato sindaco indipendente Sandro Medici alla “macabra mazurca cementifera” che il sindaco Alemanno ha allestito nell’aula Giulio Cesare.
“In un crescendo vorticoso – aggiunge il presidente del X Municipio – i muratori del Pdl, di notte e di giorno, impongono l’approvazione di decine di delibere urbanistiche, grazie alla compiacente assenza di gran parte dell’opposizione, lasciando a battersi e resistere solo un gruppo di consiglieri di sinistra”.
“Alemanno si ritira dal Campidoglio bruciando i pozzi alle sue spalle – conclude Medici – e sceglie di farlo favorendo la rendita e il mattone, compromettendo ulteriormente la vivibilità e la sostenibilità di quartieri e territori”.

ore 17.20: il gruppo di Carteinregola raggiunge una trentina di persona (più gli altri comitati) Si continuano avotare ODG di Athos De Luca

ore 17.05 si votano altri emendamenti: i presenti risultano 29 e i votanti  24

ore 17 Il capogruppo de  La Destra Rossin chiede l’azzeramento delle postzioni: forse  ha l’impressione che il numero dei consiglieri presenti sia inferiore alle stime

ore 16.40 si votano ordini del giorno alla proposta 13/2010 (Lucrezia Romana) i presenti risultano 34 e i votanti 22/23. Ci chiediamo quale sarà al delibera che verrà portata in votazione dopo questa, su cui peraltro la Comunità Territoriale del X Municipio, che raccoglie molti comitati dell’area di Cinecittà, si è espressa favorevolmente. Quello che sembra certo è che la  31ª Proposta  PICCOLA PALOCCO, annunciata per un momento questa notte e subito ritirata, non dovrebbe più essere riproposta, dopo un accordo tra maggioranza e opposizione.

ore 16.30 Dopo il nostro appello nuovi arrivi in Aula: l’urbanista Paolo Berdini, già presente nei giorni scorsi, l’urbanista Antonello Sotgia, l’urbanista Mimmo Cecchini,nel gruppo di lavoro della prima giunta Rutelli. Il prof. Carlo Cellamare, autore di saggi sull’urbanistica partecipata. E poi una giornalista dell’Unità, che si aggiunge al piccolo presidio dei giornalisti che hanno trascorso la notte con noi, di Repubblica,  Paese sera e dell’agenzia Dire. Poi una nutrita rappresentanza dei  comitati dell’ex XVII Munciipio, coinvolti in varia misura nel progetto partecipato del’ex rimessa ATAC Vittoria, molto delusi dai rapporti con l’amministrazione nel sedicente “processo partecipativo” (vedi link ai materiali forniti per la scheda sulla delibera 62/2012). E poi molti operatori dei mercati, preoccupati per la sorte dei Mecrtai Metronio e Pinciano, insieme a comitati di san Giovanni.

15.35 si vota l’ODG  di Pasquale De Luca arrivano altri consiglieri trafelati mentre la campanella continua a suonare per lunghi secondi…protestano i consiglieri di opposizione  e il pubblico, arriva correndo anche Cantiani, Gramazio come un cane da pastore torna  dal bar  con Tredicine e altri consiglieri

Votazione: 29 presenti  25 votanti 4 favorevoli contrari 20

(arrivano oltre il tempo massimo Cassone e De Micheli)

ore 15.33 Una notazione sullo svolgimento della seduta: poichè è a tutti gli effetti una prosecuzione di quella interrotta stmattina alle 5, non è stato fatto l’appello nè cantato l’inno. A occhio a noi sembra che i consiglieri della maggioranza superino di poco la dozzina.  Vedremo al momento delle votazioni quanti sono…

ore 15.30 parla Di Cosimo PDL presidente commissione urbanistica, Corsini assessore all’urbanistica è presente in Aula

ore 15.10 è cominciata l’ultima parte dell’ultima seduta di questa consiliatura. Interviene Alzetta (SEL) poi è la volta di Athos De Luca (PD) e infine Gemma Azuni, che rinfaccia giustamnete al cpaogruppo pdl Gramazio che ha fatto fuoco e fiammme stamattina per la convocazione alle 12, accettando infine quelal delle 13, che si è presnetato alle 15…

Noi siamo di nuovo tanti: oltre a Carteinregola, a cui fanno riferimento numerose reti di comitati (arriviamo a un centinaio) ci sono i comitati di No a Roma Capitale del cemento, CO.CO.ME.RO. (Confederazione Comiunità  Metropolitane Roma) C.A.L.M.A. (Comitati e Associazioni Lazio per la Mobilità Alternativa), Forum Salviamo il Paesaggio Roma e Provincia, più vari comitati di quartiere. Abbiamo lanciato un appello per un “arrivano i nostri” a decine di comitati che dovrebbero arrivare numerosi.

ore 15.10 La seduta non è ancora aperta,  ma le ultime notizie arrivate dicono che si vuole  far passare sopratutto 4 delibere: la n. 129 /2010 – quella dei mercati autorimesse – , la  n. 62/2012, la 70/2012, la 162/2010 (di seguito con i link alle schede)

Proposta n. 62/2012. Art. 24 dello Statuto Comunale Indirizzi al Sindaco per la sottoscrizione dell’Accordo di Programma ai sensi dell’art. 34 D.Lgs. n. 267/2000 per l’approvazione del Programma unitario di valorizzazione territoriale relativo all’ex Rimessa Vittoria ai sensi dell’art. 3 ter del Decreto Legge 25.9.2001, n. 351, convertito con modificazioni dalla Legge 23.11.2001, n. 410, introdotto dall’art. 27 delDecreto Legge 6.12.2011, n. 201, convertito dalla Legge 22.12.2011, n. 214.

Aree EX-DEPOSITI ATAC  La vendita dei depositi Atac è un affare da parecchie centinaia di milioni. Riguarda 15 aree edificate e non (depositi, ex rimesse, sottostazioni elettriche, uffici). Tranne un paio, sono tutte in zone centrali o semicentrali. piazza Bainsizza, piazza Ragusa e via Alessandro Severo. Quartiere Prati, quartiere Tuscolano, quartiere Ostiense. E Portonaccio, Trastevere, Garbatella, Nomentana, Ardeatina) per un totale di 165 mila metri quadrati. Su di esse verranno edificati 540 mila metri cubi. Stando ai calcoli, su ogni metro quadrato di suolo ci saranno 1,08 metri quadrati di costruzione, vale a dire una densità molto alta. Sorgeranno insediamenti massicci, che si svilupperanno anche in altezza, sorpassando gli indici di edificabilità previsti dal Piano regolatore approvato nel 2008 (0,5 metri quadrati su ogni metro quadrato), considerati già abbastanza generosi, senza nessuna valutazione degli effetti urbanistici di un sovraccarico di residenza o le accresciute esigenze di trasporto pubblico in quartieri già affollati  (Da un articolo di Francesco Erbani, Repubblica.it) (>vai alla pagina)

ore 15.00 Stamattina ci hanno chiamato tre radio per gli aggiornamenti sul Presidio- maratona: Radio Città futura aveva in linea  anche il Presidnete della Commisisone urbanistica Di Cosimo, che a una domanda sulla Delibera 129, quella dello scambio immobiliare dei mercati con alloggi per housing sociale, ha risoosto che la Delibera non rigaurda più i mercati. Questo sembrerebbe confermare l’esistenza di un emendamento, già circolato nel dicembre scorso, in base al quale si affiderebbe alla CAM srl solo la gestione delle autorimesse dei mercati in cambio della ristrutturazione, in attesa di un bando pubblico per lo scambio immobiliare per l’acquisizione di alloggi per housing sociale. Anche tale scenario tuttavia, ci sembra non rispondere alle normative europee, che a nostro avviso richiederebbero una gara pubblica anche per l’affidamento delle autorimesse, attualmente gestsite dall’ATAC. Anche perchè le condizioni delle autorimesse non sono così drammatiche da rendere necessario l’affidamento urgente e diretto: il garage del mercato di Via Antonelli è in ottime condizioni, quello di Via Chiana ha subìto diversi interventi di ristrutturazione a spese pubbliche nell’ultimo anno. Inoltre se per una ditta privata è conveniente ristrutturare i parcheggi in cambio della tariffazione della sosta, non si capisce perchè non dovrebbe esserlo per l’ente pubblico che ce l’ha attiualmente in gestione.

70ª Proposta (Dec. G.C. del 6 agosto 2012 n. 50) SANTA FUMIA VIA DI BRAVA Indirizzi al Sindaco ex art. 24 dello Statuto Comunale ai fini dellaSottoscrizione dell’Accordo di Programma ex art. 34 T.U.E.L. perl’approvazione, in variante al PRG, del Programma di TrasformazioneUrbanistica denominato “Via di Brava” avente ad oggetto la rilocalizzazionedei diritti edificatori derivanti dalla compensazione edificatoriadell’ex comprensorio M2 S. Fumia. Approvazione dell’atto d’obbligo,sottoscritto in data 4 giugno 2012 Municipio Roma XVI. Riconoscimdiritti edificatori derivanti dall’ex comprensorio M2 S. Fumia.SCARICA: Proposta_70 2012 Via di Brava

La Delibera M2 Santa Fumia – Via di Brava Nuova compensazione edificatoria senza alcun titolo e fuori dalle previsioni di PRG di una area fantasma denominata “M2 Santa Fumia” per oltre 140.000 Mc da ricollocare in parte a via di Brava (vai alla pagina)

129ª Proposta (Dec. G.C. del 15 novembre 2011 n. 109) SCAMBIO IMMOBILIARE MERCATI/ALLOGGI HOUSING SOCIALE
Indirizzi per la riqualificazione dei componenti immobiliari ubicati in
Via Chiana n. 115 (Trieste), Via Antonelli n. 39 (Pinciano) e Via Magna
Grecia snc (Metronio), nonché per il reperimento di immobili destinati
all’Housing sociale. SCARICAProposta_129 2011 MERCATI CAM

Delibera n.129/2011 relativa allo scambio immobiliare di 3 Mercati Rionali Uno scambio immobiliare tra il Comune e una ditta privata, la CAM srl, che dovrebbe fornire   un imprecisato numero di alloggi per housing sociale in cambio dei tre mercati rionali in quartieri prestigiosi della città con annesse autorimesse da centinaia di posti auto.  Inizialmente la prospettiva era la  loro demolizione e ricostruzione con varie cubature edilizie  in più, sotto e sopra, ma ultimamente  pare che un emendamento alla Delibera potrebbe circoscrivere lo scambio alle sole autorimesse, sempre in affidamento diretto – senza gare pubbliche – per presunti diritti della ditta acquisiti dal Piano Urbano Parcheggi (vai alla pagina)  (> vai alla scheda sintetica e al dossier sul blog Difendiamoimercatirionali)

162ª Proposta (Dec. G.C. del 22 dicembre 2010 n. 120) PISANA – VIA DEGLI ESTENSI Indirizzi al Sindaco ex art. 24 dello Statuto Comunale ai fini dellaSottoscrizione dell’Accordo di Programma ex art. 34 T.U.E.L. perl’approvazione in variante al PRG vigente del Programma di TrasformazioneUrbanistica denominato “Pisana – Via degli Estensi”, avente ad oggetto larilocalizzazione dei diritti edificatori derivanti dalla Transazione “Egenco”dell’Area Deposito Magliana – Pontina Intermetro, e dallacompensazioneedificatoria dell’ex comprensorio F2 Monte Arsiccio, nonché larilocalizzazione dei diritti edificatori dell’ex Fosso della Valchetta.Approvazione dell’atto d’obbligo, sottoscritto in data 10 novembre 2010.Municipio Roma XVI. SCARICA Proposta_162 2010 PISANA ESTENSI

Pisana- Via degli Estensi.  Intervento urbanistico, in variante al PRINT del PRG/2008, che prevede la costruzione di 15 palazzi e piattaforme commerciali tra via della Pisana e via degli Estensi, su un’area complessiva di mq. 97.733,  terreno originariamente agricolo destinato a ”verde pubblico e servizi pubblici di livello locale”.

Su tale area la Parsitalia Costruzioni S.r.l. e i Beni Stabili Gestione S.p.A.- Fondo HB (Fondo Comune di Investimento immobiliare speculativo di diritto italiano di tipo chiuso) propone un Programma di Trasformazione Urbanistica e  l’atterraggio di ulteriori 52.518,25 mc di cemento in compensazione  di diritti edificatori (> leggi tutto alla pagina)

ore 15.00 Stamattina ci hanno chiamato tre radio per gli aggiornamenti sul Presidio- maratona: Radio Città futura aveva in linea  anche il Presidnete della Commisisone urbanistica Di Cosimo, che a una domanda sulla Delibera 129, quella dello scambio immobiliare dei mercati con alloggi per housing sociale, ha risoosto che la Delibera non rigaurda più i mercati. Questo sembrerebbe confermare l’esistenza di un emendamento, già circolato nel dicembre scorso, in base al quale si affiderebbe alla CAM srl solo la gestione delle autorimesse dei mercati in cambio della ristrutturazione, in attesa di un bando pubblico per lo scambio immobiliare per l’acquisizione di alloggi per housing sociale. Anche tale scenario tuttavia, ci sembra non rispondere alle normative europee, che a nostro avviso richiederebbero una gara pubblica anche per l’affidamento delle autorimesse, attualmente gestsite dall’ATAC. Anche perchè le condizioni delle autorimesse non sono così drammatiche da rendere necessario l’affidamento urgente e diretto: il garage del mercato di Via Antonelli è in ottime condizioni, quello di Via Chiana ha subìto diversi interventi di ristrutturazione a spese pubbliche nell’ultimo anno. Inoltre se per una ditta privata è conveniente ristrutturare i parcheggi in cambio della tariffazione della sosta, non si capisce perchè non dovrebbe esserlo per l’ente pubblico che ce l’ha attiualmente in gestione.

ore 14.30 Ripartiamo  con la diretta dal Campidoglio.  La seduta non è ancora stata aperta…dopo le accese discussioni notturne sull’ora di convocazione, che il centro destra avrebbe voluto alle 12 e il centro sinistra alle 16, finite con il compromesso delle 13, un’ora e mezzo di ritardo, dopo la fine della eduta alle 5.15, è veramnete tanto!

9 – 10 APRILE 2013

SEDUTA SOSPESA I LAVORI INIZIERANNO ALLE ORE 13

alla 5.25 viene chiusa la seduta

5.05 si votano tutti i toponimi di seguito Proposta 127/2012 Proposta n. 108/2012.Proposta n. 109/2012. Proposta n. 119/2012. Proposta n. 120/2012. Proposta n. 14/2013 Proposta n. 16/2013. Proposta n. 17/2013 Proposta n. 21/2013. Proposta n. 31/2013 Proposta n. 32/2013 Proposta n. 37/2013. Proposta n. 39/2013.Proposta n. 40/2013 Proposta n. 46/2013.

5.00 si vota la proposta 108 presenti 38 votanti 31 favorevoli 31

4.55 si vota ODG n.1

4.50 Si passa alla Proposta 108

4.35  Riprendono i lavori interviene Athos De Luca poi Alzetta poi Nanni

4.35  1 ora di discussione per decidere l’orario di convocazione di domani, cioè oggi. E non si sono ancora messi d’accordo

4.10 continua la discussione sull’orario di riapertura del cosngilio domani. Il centro destra vorrebbe votare i toponimi e riprendere alle 11 domattina. L’opposizione vorrebbe invece riprendere alle 16 come previsto dalla convocazione. Athos De Luca sottolinea che domani si andrà di nuovo in seconda convocazione, con 20 consiglieri presenti e 11 voti favorevoli pe rapprovare le delibere.

3.50 Pomarici propone di andare avanti per portare rapidamente a votazione i 18 toponimi. Sta fienndo la batteria del computer. E’ possibile che chiudano i lavori alle 4 per una “breve pausa per riposare le stanche membra”  (sic Pomarici) e riprendere domani mattina.

3.30 si passa al “pacchetto toponimi”. Corsini illustra i toponimi in un’unica soluzione.

si votano proposte 27  23 87 55 37

Proposta n. 27/2013. Cessione gratuita a favore dell’Opera Romana per la Preservazione della Fede e la Provvista di Nuove Chiese in Roma di aree comunali site nei comprensori convenzionati: “Tor Pagnotta 2″, “Boccea (Collina delle Muse)”, “Bufalotta (Porta di Roma)”, “Nuova Palocco” e “Piazza Casati” per la relativa edificazione.

Proposta n. 23/2013. Riconoscimento del debito fuori bilancio (ai sensi dell’art. 194 del T.U.E.L. approvato con D.lgs. 18 agosto 2000 n. 267 e dell’art. 23 comma 5 della legge 27 dicembre 2002 n. 289) di € 125.520,00 in favore della signora Mari Edgarda per il pagamento degli oneri derivanti dall’esecuzione delle opere eseguite dall’impresa F.L.C. sul fosso di S. Spirito in adempimento dell’ordinanza cautelare che aveva condannato il Comune di Roma all’esecuzione delle opere stesse. Municipio XIX.

3.25 Corsini presenta la Proposta n. 2/2013. Approvazione, ai sensi dell’articolo 14 del testo unico in materia edilizia di cui al DPRn. 380/01, del progetto di ampliamento dell’edificio, da destinarsi a comunità alloggio per anzianiabbandonati, in via Stefano Borgia n. 85, Municipio XIX, di proprietà della casa di procura generalizia dellacongregazione “Piccole Suore degli anziani abbandonati

votata 39 presenti 26 votanti 24 favorevoli

3.15 I consiglieri riprendono posto. Viene abbandonata la Delibera di Lucrezia Romana perchè a quanto pare c’erano troppi emendamenti di Pasquale De luca.

Viene cotta e mangiata la Proposta n. 30/2013. Indirizzi al Sindaco Ex Art. 24 dello Statuto Comunale ai fini della Sottoscrizione dell’Accordo di Programma ex Art. 34 T.U.E.E.L.L. per l’approvazione in variante al PRG, del Programmadi Trasformazione Urbanistica denominato “LUNGHEZZA-NOCETTA” avente ad oggetto: larilocalizzazione d4i parte dei diritti edificatori derivanti dalla compensazione edificatoria dell’excomprensorio M2 Via della Nocetta. Approvazione dell’atto d’obbligo, sottoscritto in data 08.01.2013 ­Municipio Roma VIII.

2.40 continua la pausa di riflessione…

2.10 Pausa di riflessione sulla Delibera di Via Lucrezia Romana. Gemma Azuni è da ore l’unica donna presente in Consiglio. Da un’ora  è venuto a partecipare al Presidio anche il candidato Cinquestelle Marcello De Vito

1.30 Viene accantonata Piccola Palocco, si vuole portare la  70ª Proposta (Dec. G.C. del 6 agosto 2012 n. 50) SANTA FUMIA VIA DI BRAVA, poi passano alla  13ª Proposta (Dec. G.C. del 9 marzo 2011 n. 10)Deroga ai sensi dell’art. 14 del D.P.R. n. 380/2001 alle NTA del PRG perl’ampliamento dell’immobile sito in Via Lucrezia Romana nn. 41/47, diproprietà della BCC Solutions S.p.A., e realizzazione del Parco ArcheologicoLucrezia Romana con riqualificazione dell’area contigua.SCARICA Lucrezia romana Proposta_13 2011

Nota della Comunità Territoriale del X Municipio: La Proposta 13/2011 ha avuto parere unanime favorevole dal X Municipio su sollecitazione del CdQ locale (Osteria del Curato), perché l’ampliamento consiste nella copertura di terrazze esistenti per ricavare nuovi uffici, senza, peraltro, variare la sagoma dell’edificio. Inoltre, prevede la realizzazione di un Parco Archeologico di circa un ettaro e mezzo ad uso pubblico e la riqualificazione dell’area contigua.

1.25 Votano la Pregiudiziale di Alzetta per la VAS per tutti gli interventi che non viene approvata (37 presenti 29votanti  favorevoli 10 contrari  17 astenuti 2)

1.20 Dopo una lunga pausa di discussioni a capnnelli tra i banchi della maggioranza, riprendono i lavori. Parla l’assessore Corsini.

24.50 Dice Lucilla: siamo più noi di Carteinregola e dei comitati da questa parte dell’aula  che i consiglieri dall’altra.

24.45 Si rischia che vada ai voti la delibera della Piccola Palocco

31ª Proposta (Dec. G.C. del 23 marzo 2011 n. 16) PICCOLA PALOCCO Delibera di Indirizzi al Sindaco ex art. 24 dello Statuto Comunale ai fini dellasottoscrizione dell’Accordo di Programma ex art. 34 T.U.E.L. concernente l’approvazione del Programma di Trasformazione Urbanistica denominato”Piccola Palocco” per la compensazione edificatoria dell’ex comprensorioE1 Casal Giudeo e dell’ex comprensorio G3 Ponte Fusano, attraverso la rilocalizzazione dei diritti edificatori nelle aree costituenti il Programma di Trasformazione “Piccola Palocco”. Approvazione dello schema preliminare di atto d’obbligo, sottoscritto in data 2 dicembre 2010. Municipio Roma XIII. SCARICA:Proposta_31 2011 piccola palocco

Piccola Palocco Il progetto ‘Piccola Palocco’ deriva  dall’impiego dei diritti e delle compensazioni edificatorie: dai terreni di Casal Giudeo e di Ponte Fusano, dove il nuovo piano regolatore ha stabilito che non si può più edificare, si è deciso di spostare le relative cubature sui terreni non edificabili di ‘Piccola Palocco’ rendendoli  edificabili.  Così il   cemento su ‘Piccola Palocco’ aumenterà di 4 volte rispetto a quanto previsto (> vai alla pagina)

24.45 si vota la proposta 69 31 presenti votanti 27 27 favorevoli

24.40 si vota l’emendamento alla proposta 69 presenti 29 votanti 29 favorevoli 27

24.30 si discutono gli emendamenti alla 69a proposta, Vigna (API) redarguisce Pomarici per la mancanza di puntualità dopo la pausa cena che lo ha costretto adf attendere un’ora e e mezza prima della ripresa dei lavori.

24.05 si discute della delibera 69ª Proposta (Dec. G.C. del 6 agosto 2012 n. 51)  CASAL GIUDEO Adozione di variante al Piano Regolatore Generale con modifica all’art. 19,comma 1, della NTA. Riconoscimento di diritti edificatori in favore deiproprietari di terreni compresi nell’ex zona E1 di PRG previgente denominata “Casal Giudeo”.SCARICA Proposta_69 2012 Casal Giudeo

23.55 Un po’ di foto…

campidoglio light 9 aprile

campidoglio 9 aprile campidoglio 9 aprile 11 campidoglio 10 campidoglio 9 aprile 9 cam,pidoglio 9 aprile 8 campidoglio 9 aprile 7 campidoglio 9 aprile 6 campidoglio 9 aprile 5 campidoglio 9 aprile 4 campidoglio 9 aprile 3 campidoglio 9 aprile 2

23.40 Il Corriere della sera parla di noi Comune: corsa alle delibere urbanistiche comitati contro ruspe e speculazioniPresidio in Campidoglio dove la maggioranza cerca di far passare testi favorevoli ai costruttori. Legambiente: inaccettabile tentativo di colare nuovo cemento su Roma http://roma.corriere.it/roma/notizie/cronaca/13_aprile_9/delibere-urbanistiche-polemiche-campidoglio-212560367316.shtml

23.30 E’ ripresa l’Assemblea. Noi siamo tanti, almeno 40, all’ingresso  nonostante l’orario sono finiti i passi.
Una domanda ci poniamo: l’opposizione dov’è?
Se fossero venuti tutti i consiglieri di opposizione, almeno 19, forse non sarebbe stato possibile avallare questo prolungamento della seduta a 36 ore, con soli 11 voti sufficienti ad approvare la qualunque.
Oggi gli unici che si sono impegnati sono stati Alzetta, Azuni; Athos De Luca , e Pasquale De Luca del gruppo misto.
Qualche consigliere del centro destra ci ha sfidato: tanto quello che non approviamo ora lo approverà la prossima maggioranza di centro sinistra. E vedremo se voi farete presidi.
Noi i presidi contro il cemento li faremo sempre. Chiunque sia al governo della città

ore 22.45 Marco Carta di Paese Sera ha pubblicato il suo pezzo,Comune, ok a variante Casal Brunoriper la costruzione di 200 alloggi http://www.paesesera.it/Politica/Comune-ok-a-variante-Casal-Brunori-per-la-costruzione-di-200-alloggi

ore 22.40 Ancora non sono ripresi i lavori. Capannelli di consiglieri. Si dice che presto salterà fuori la deliber a129 con un emendamento del consigliere Orsi. Noi siamo tanti, perchè abbiamo organizzato dei turni.Siamo qui a oltranza, chi vuole può raggiungerci

ore 20.36 La seduta è sospesa per la cena, si riprende alle 22

ore 20.31 si discute se fare una pausa per la cena

ore  20.30 viene approvata la Proposta 130/2011:  30 presenti 29 votanti 23 voti favorevoli

ore 20.27  approvata Proposta n. 130/2011 (contro Azuni Alzetta A. De Luca,)

ore 20.15 da stamattina sul sito 250 visitatori e 770 visualizzazioni 

ORE 19.45 ATHOS DE LUCA ANNUNCIA UN RICORSO AL TAR contro gli uffici che hanno respinto  la discussione degli emendamenti

ore  19.40  E’ stato messo ai voti il prolungamento della seduta ed è stato approvato, anche se molti consiglieri hanno fatto notare che il tempo massimo era già trascorso (il limite era 19.30)

Qui in sala stampa ci sono varie testate, tra cui Paese Sera Repubblica  e Dire. CHI VUOLE SENTIRE LA DIRETTA DEGLI INTERVENTI PUO’ SENTIRE IN STREAMING DA http://radiocittaperta.it/

ore  19.18 Athos De Luca chiede una pausa per poter  fornire a tutti i consiglieri i testi degli ordini del giorno

ore 19.15 trambusto in Aula perchè gli odg di Azuni e  Athos De Luca sono stati dichiarati inammissibili (la polemica nasce dal fatto che  a quanto pare sono stati dichiarati inammissibili in blocco, senza motivare ciascuno)

ore 19.10 sono intervenuti di nuovo Andrea Alzetta (SEL) Athos De Luca (PD)  e  Fabio Sabbatani Schiuma (Il  Trifoglio)  che accenna ad accordi tra maggioranza e l’opposizione per far passare alcune delibere. Vengono votati gli ordini del giorno di Alzetta, che vengono bocciati. I votanti risultano 36.

ore 18.35 prende la parola Gemma Azuni (SEL)

ore 18. 30 Sta parlando Pasquale De Luca (Gruppo misto) sulla Delibera 130/2011. Voci nell’Aula confermano la volontà del centro destra di andare avanti tutta la notte. Noi ci saremo.

ore 18.10 siamo intervenuti in diretta su Radio Popolare Roma

intanto è arrivato l’ex consigliere regionale Luigi Nieri di SEL, all’inizio della seduta eè passata Susanna Fantino, presidente dell’attuale IX muncipio e vincitrice delle primarie per la presidenza del VII Municipio, frutto dell’accorpamento dell’ex X e dell’ex IX.

ore 18, siamo intervenuti alla diretta di Radio Roma capitale, che richiamerà domattina per sapere come è andata a finire la nottata.

ore 17.50

L’assessore Corsini ha  illustrato  la delibera 130/2011 che prevede un’edificazione di 21.081 mq, di cui 120 alloggi di edilizia convenzionata.

Intanto è arrivata un’ansa di Ignazio Marino:

URBANISTICA:MARINO,ALEMANNO SI FERMI NO ASSALTO AGRO ROMANO

(ANSA) – ROMA, 09 APR – ”La destra di Alemanno fermi
l’assalto all’agro romano e l’ennesima cementificazione nelle
aree di pregio della Capitale. Le decine di delibere
urbanistiche che saranno discusse ad oltranza da questo
pomeriggio nell’Aula Giulio Cesare mettono da un lato seriamente
a rischio intere aree verdi di Roma senza alcun beneficio per i
cittadini e con inutile consumo del suolo, mentre con altri
interventi non si aggiunge nessuna qualità urbana alla città”.
Così il candidato del centrosinistra a sindaco di Roma Ignazio
Marino.
”Alemanno non può distruggere questa città – ha aggiunto –
fingendo di volerla rendere migliore, con iniziative pensate
solo per ottenere disperatamente qualche voto in più”.

ore 17.45

Votato e approvato l’ordine dei lavori. Gramazio propone ndi accantonare delibera  110 e passare alla 130/2011

130ª Proposta (Dec. G.C. del 15 novembre 2011 n. 108)  CASAL BRUNORI Attuazione del Piano casa di Roma Capitale, approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 23/2010. Adozione della Variante al Piano di Zona “C8 Casal Brunori”, ai sensi del combinato disposto dell’art. 17 della L.R.L. n. 21/2009 e dell’art. 1 della L.R.L. n. 36/1987. Densificazione del comparto NR1, mediante incremento della capacità edificatoria e cambio di destinazione d’uso verso residenziale, finalizzata alla realizzazione di alloggi di edilizia convenzionata e di housing sociale. Assegnazione in proprietà alla società “Costruzioni Civili e Commerciali di Roma S.p.A.” della volumetria aggiuntiva pari a 21.081 mc. Acquisizione, per via negoziale, al patrimonio indisponibile di Roma Capitale dell’area denominata “Strada di Via Mezzocamino”.SCARICA Proposta_130 2011 CASAL BRUNORI

ore 17

Aperta la seduta  alle 17, pochi consiglieri, a occhio solo 13/14  della maggioranza. Sta parlando Athos de Luca chiede conto del regolamento e dell’orario, ha chiesto conto dell’ SMS con la convocazione della seduta delle  36 ore, “se non avete fatto il vostro dovere in tutti questi ann non potete fare una nottata brava” Pomarici replica che provvedimenti pe r l’urbanistica sono fatti per migliorare la città: Parla smedile, chiede un atteggiamento spine abile nella maggioranza, ci sono proposte verso cui potremmo essere concilianti, alcuni toponimi, alla proposta delle aree alla. Santa  sede. Propone di modificare l’ordine di lavori anteponendo le delibere su cui siamo responsabilizzati, dopo di che se la maggioranza fa le barricate l’opposizione farà le barricate

_____________________________________________________________

rassegna stampa

Agenzia DIRE

di Mirko Gabriele Narducci

(LZ) COMUNE. AL VIA ‘MARATONA’ URBANISTICA, COMITATI IN AULA

SEDUTA A OLTRANZA: TRA DELIBERE NUVOLA FUKSAS E TOR BELLA MONACA.

(DIRE) Roma, 9 apr. – È cominciata l’annunciata ‘maratona’ dell’Assemblea capitolina per l’approvazione delle 46 delibere in calendario, nella quasi totalita’ in materia di urbanistica, in quella che sara’ l’ultima seduta della consiliatura per l’adempimento dell’ordinaria amministrazione, iniziata alle 17 circa e che si protrarra’ probabilmente fino a domani sera, visto il prolungamento gia’ deciso fino all’esaurimento dell’ordine dei lavori. Terminata questa seduta, l’Assemblea si potra’ riunire solo per votare provvedimenti urgenti e improrogabili, restando in carica fino all’insediamento della nuova assise. Presenti in aula decine di esponenti di Carteinregola, Italia Nostra, No a Roma Capitale del cemento, oltre a diverse altre associazioni e comitati di quartiere e agli ormai fissi militanti del Movimento Cinque Stelle romano, tutti per “controllare che non avvenga l’ennesimo sacco di Roma”, e disponibili anche, come annunciato qualche ora fa, se fosse necessario a passare la notte in Campidoglio. Il primo provvedimento in agenda, oggetto di proteste anche vigorose dai banchi dell’opposizione e ancora in discussione, e’ la proposta 130/2011 sull’adozione della variante al piano di zona ‘C8 Casal Brunori’: in sostanza, si tratta di un cambio di destinazione d’uso da non residenziale a residenziale di 28.752 metri cubi per il comparto di Casal Brunori, e della densificazione dello stesso per una volumetria residenziale di 21.081 metri cubi, con la realizzazione di circa 120 alloggi di edilizia convenzionata e circa 80 per l’housing sociale.(SEGUE) (Mgn/ Dire) 20:19 09-04-13 NNNN

(LZ) COMUNE. AL VIA ‘MARATONA’ URBANISTICA, COMITATI IN AULA -2-

(DIRE) Roma, 9 apr. – Tra le altre delibere inserite nell’ordine dei lavori, quelle ‘maggiori’ sono la proposta 145/2011, sulla costruzione del nuovo centro congressi dell’Eur, la famosa ‘nuvola’ di Fuksas, la 7/2011, il programma integrato di riqualificazione urbana di Tor Bella Monaca, la 59/2011, quella sui piani di zona, la 4/2011, ovvero il Piano regolatore degli impianti pubblicitari, e poi la serie di delibere sui toponimi. Tra le piu’ contestate dai comitati anche le “cementificazioni” di Piccola Palocco (31/2011), via di Brava (70/2012), Pisana (162/2012) e Lunghezza-Nocetta (30/2013), e la delibera 129/2011, con la “cessione alla Cam senza alcuna gara d’appalto dei mercati ‘Trieste’, ‘Pinciano’ e ‘Metronio’, per abbatterli e ricostruirli con parcheggi sotterranei e appartamenti sovrastanti”. Nel mirino anche la proposta 27/2013, sulla cessione gratuita a favore dell’Opera romana per la preservazione della fede e la provvista di nuove chiese, di aree comunali site nei comprensori convenzionati ‘Tor Pagnotta 2’, ‘Boccea – Collina delle Muse’, ‘Bufalotta – Porta di Roma’, ‘Nuova Palocco’ e ‘Piazza Casati’ per la relativa edificazione. (Mgn/ Dire) 20:19 09-04-13 NNNN

(LZ) URBANISTICA. NOTTE DI DELIBERE A ROMA: SÌ A TOPONIMI

MARATONA 12 ORE IN ASSEMBLEA, VIA LIBERA A VARIANTI E CHIESE.

(DIRE) Roma, 10 apr. – E’ passata nella notte, dopo una ‘maratona’ di oltre 12 ore, la prima ‘infornata’ di delibere urbanistiche in Assemblea capitolina, riunitasi in seconda convocazione da ieri pomeriggio – l’apertura poco dopo le 17 – per l’ultima seduta a oltranza fino alla mezzanotte di oggi, quando l’aula Giulio Cesare cessera’ ufficialmente le proprie funzioni ordinarie. Per tutta la nottata e’ stato costante il presidio di cittadini, associazioni e comitati per “bloccare l’ennesimo sacco di Roma da parte della Giunta Alemanno”. Il primo provvedimento a essere approvato, intorno alle 20.30, e’ stata la proposta 130/2011, la variante di Casal Brunori per la costruzione di 200 nuovi alloggi, poi e’ stata la volta della variante ‘Casal Giudeo’, del progetto di ampliamento di un edificio di via Stefano Borgia, municipio XIX, da destinarsi a comunita’ alloggio per anziani abbandonati, della rilocalizzazione dei diritti edificatori del piano di trasformazione urbanistica ‘Lunghezza-Nocetta’, della riqualificazione dell’area della stazione Ostiense e della cessione gratuita a favore dell’Opera romana per la Preservazione della fede e la provvista di nuove chiese in Roma di aree comunali a ‘Tor Pagnotta 2’, ‘Boccea-Collina delle Muse’, ‘Bufalotta – Porta di Roma’, ‘Nuova Palocco’ e ‘Piazza Casati’ per la relativa edificazione.(SEGUE) (Mgn/ Dire) 11:52 10-04-13 NNNN

(LZ) URBANISTICA. NOTTE DI DELIBERE A ROMA: SÌ A TOPONIMI -2-

(DIRE) Roma, 10 apr. – L’ultimo round della notte in Campidoglio e’ stato quello sui toponimi (riqualificazione di aree ex abusive): l’aula Giulio Cesare ha approvato i 18 piani di recupero delle periferie, che porteranno alla demolizione e ricostruzione, con il premio di cubature previsto dal Piano casa licenziato dalla giunta Polverini, di zone degradate nei quartieri di Colli della Valentina, Fosso San Giuliano, Monti San Paolo Monte Cugno, Palmarola-Via Lezzeno, Radicelli-Consorzio Due Pini, Finocchio-Valle della Morte, Tragliatella, Palazzo Morgano, Casal Monastero, Pian del Marmo, Fosso della Castelluccia, Cesano-Via di Baccanello, Monte Migliore, Pantarelli-Via Anguillarese, via della Falcognana, Trigoria-Trandafilo, Monte Stallonara. Dopo la prima parte della ‘maratona’ urbanistica, la seduta si e’ chiusa intorno alle 5.25 di stamattina. I lavori riprenderanno alle 13, per poi concludersi obbligatoriamente al massimo a mezzanotte: nell’ordine dei lavori restano ancora diverse delibere ‘pesanti’, come la proposta 145/2011 sulla costruzione del nuovo centro congressi dell’Eur, la famosa ‘Nuvola’ di Fuksas, la 7/2011, ovvero il programma integrato di riqualificazione urbana di Tor Bella Monaca, e la 59/2011, quella sui piani di zona. (Mgn/ Dire) 11:52 10-04-13 NNNN

(LZ) URBANISTICA. RIPRENDONO LAVORI ULTIMA ASSEMBLEA CAPITOLINA

RESTANO DA DISCUTERE 19 DELIBERE, DEADLINE A MEZZANOTTE.

(DIRE) Roma, 10 apr. – Sono ripresi pochi minuti fa, sempre sotto l’occhio vigile di comitati, associazioni e cittadini, i lavori dell’ultima seduta dell’Assemblea capitolina per l’attuale consiliatura, convocata fino all’esaurimento dell’ordine dei lavori e che si protrarra’ con ogni probabilita’ fino a stasera a mezzanotte. Passato questo termine, il Consiglio decadra’ e cessera’ le proprie funzioni ordinarie. La proposta attualmente in discussione in aula Giulio Cesare e’ la 13/2011, concernente la deroga al Prg per l’ampliamento dell’immobile sito in via Lucrezia Romana 41-47, di proprieta’ della Bcc, e realizzazione del parco archeologico Lucrezia Romana con riqualificazione dell’area contigua. Dopo la maratona notturna di ieri, con l’approvazione di tutti i toponimi, restano da discutere 19 delibere sulle 46 iniziali (27 quelle approvate da ieri pomeriggio). (Mgn/ Dire) 15:32 10-04-13 NNNN

______________________________________________________________

ORE 14.40

Infatti Athos De Luca ha subito diramato il seguente comunicato:

COMUNE. LA NOTTE DEL CEMENTO :DE LUCA (PD) DENUNCIA VIOLAZIONE DEL REGOLAMENTO. RENDE NOTO SMS DI GRAMAZIO

Il Consigliere Athos De Luca, rende noto il messaggio sms inviato dal Capogruppo del PDL Gramazio, ai consiglieri di maggioranza “Attenzione: Questa notte andremo ad oltranza. La seduta durerà ininterrottamente dalle 16 di oggi alle 24 di domani notte, ovvero 32 ore!!! E l’ultima seduta di questa consiliatura, dovremmo disdire tutti gli impegni di oggi e domani. Cortesemente accordatevi con i referenti dei gruppi nel direttivo per la presenza in aula! E da matti, infatti noi siamo i più matti!  Gramazio”.

“Si tratta – dichiara De Luca – di un tentativo inaccettabile di golpe, in violazione dell’articolo 27 del Regolamento che prevede che la durata della seduta consiliare non può superare 7 ore, salvo scadenze di legge, che nel caso delle delibere urbanistiche, portate all’ordine dei lavori, non sussistono. Useremo tutti gli strumenti regolamentari e politici per impedire questo squallido tentativo elettorale di far passare una nuova colata di cemento sulla città, anche in deroga al Prg”.

“La maggioranza – continua il rappresentante del PD – ha avuto 5 anni per affrontare le proposte urbanistiche da portare all’esame del consiglio comunale ma non avendo mai avuto la presenza in aula dei propri consiglieri cerca oggi, con dei veri e propri “agguati da cecchini”, di portare a casa qualche delibera per salvare la faccia con qualche impresa amica alla quale avevano assicurato inopinatamente l’approvazione dei provvedimenti richiesti. La tattica  della “guerriglia” condotta dal presidente Pomarici coadiuvato dal capogruppo Gramazio consiste nell’aver inserito all’ordine dei lavori oltre 50 delibere, di cui al momento opportuno con una inversione dell’ordine dei lavori votata in aula ,la maggioranza puo’  chiamare qualsiasi delibera a prescindere dall’ordine cronologico,sperando di trovare impreparati   i consiglieri per cui la delibera che doveva essere al trentesimo posto puo’ essere chiamata per prima e cosi’ via”.

“In sostanza – conclude De Luca – si e’ creato un ordine dei lavori amplissimo contro ogni correttezza e contro il voto dell’opposizione e di volta in volta si tira fuori a sorpresa una delibera,magari una di quelle piu’ contestate per spiazzare i consiglieri. Si aggiunga a tutto cio’ lo scandaloso e antiregolamentare ricorso alla seconda convocazione (dove bastano 20 consiglieri per il numero legale), non disponendo mai in aula dei trenta voti previsti dalla legge. A questo si e’ ridotto Alemanno per salvare la faccia con qualche costruttore e mantenere qualche consenso elettorale.

ore 14.00

UNA PRIMA RIFLESSIONE SULLA DURATA DELLE SEDUTE dal Regolamento del Consiglio Comunale:

DISCIPLINA DELLE SEDUTE DEL CONSIGLIO  Articolo 27. (Sedute del Consiglio Comunale) (…)

  • 4. Il Consiglio Comunale, su proposta del Presidente, o qualora ne faccia richiesta almeno un quinto dei componenti del Consiglio, può decidere, a maggioranza, il proseguimento della seduta anche oltre l‟orario di chiusura indicato nella convocazione, fermo restando il termine fissato al comma successivo. Su tale proposta possono parlare un oratore a favore ed uno contro per non più di tre minuti ciascuno.
  • 5. Di norma la durata di una seduta non può eccedere le sette ore. Le eventuali deroghe a tale termine sono possibili soltanto quando si debba discutere su provvedimenti con scadenza di legge ovvero quando il Consiglio Comunale si esprima in tal senso con apposita votazione.

Se ne desume che si può  prolungare la seduta oltre le 19 se la maggioranza è d’accordo, e oltre le 23 solo per discutere provevdimenti in scadenza oppure in seguito ad approvazione  della maggioranza. Questo comporta un impegno da parte di tutti i consiglieri  – in particolare dell’opposizione – che sono contrari alle delibere, a venire e restare oggi in aula per matenere alta la soglia della maggiornanza necessaria*.

(Scarica il regolamento del Consiglio comunale SGREGOLAMENTO_CONSIGLIO_COMUNALE )

ORE 13.30

Alle 16 di oggi è convocata la penultima Assemblea Capitolina, che potrebbe in realtà essere l’ultima, perchè a quanto pare il centrodestra sembra intenzionato a continuare  a oltranza fino a domani sera.

Questo l’ordine del giorno:https://carteinregola.wordpress.com/attenti-alle-delibere/attenti-alle-delibere/le-delibere-allodg/odg-8-9-10-aprile-2013-votazioni-4-aprile/

Questo l’articolo di Cinquequotidiano pubblicato pochi minuti fa:Campidoglio, la notte della grande abbuffata La maggioranza di destra si risveglia e si accinge a far approvare ben 40 delibere tutte d’un botto (> vai alla pagina)

______________________________________________________________

* Questi i nomi dei consiglieri e relativo partito o  gruppo   di appartenza:

(dal sito di Roma Capitale: in blu maggioranza in rosso viola e verde minoranza)

60 CONSIGLIERI:

MAGGIORANZA:  33

OPPOSIZIONE: PD SEL API E CIVICA RUTELLI: 19  – CENTRO E GRUPPO MISTO: 5 – DESTRA : 3
On. Alemanno Giovanni – Sindaco

  1. On. Pomarici Marco – Presidente PDL
  2. On. Masino Giorgio Stefano  – Vice Presidente Vicario PDL
  3. On. Coratti Mirko – Vice Presidente PD
  4. On. Todini Ludovico Maria – Segretario d’Aula PDL
  5. On. Zambelli Gianfranco – Segretario d’Aula PD
  6. On. Aiuti Fernando PDL
  7. On. Alzetta Andrea SEL
  8. On. Angelini Roberto PDL
  9. On. Azuni Maria Gemma SEL
  10. On. Belfronte Rocco GRUPPO MISTO
  11. On. Berruti Maurizio PDL
  12. On. Bianchini Roberto PDL
  13. On. Bianconi Patrizio PDL
  14. On. Cantiani Roberto PDL
  15. On. Casciani Gilberto PDL
  16. On. Cassone Ugo PDL
  17. On. Cianciulli Valerio PDL
  18. On. Ciardi Giuseppe PDL
  19. On. Cirinnà Monica PD
  20. On. Cochi Alessandro PDL
  21. On. De Luca Athos PD
  22. On. De Luca Pasquale  GRUPPO MISTO
  23. On. De’ Micheli Francesco PDL
  24. On. De Priamo Andrea Fratelli d’Italia – Centrodestra Nazionale
  25. On. Di Cosimo Marco PDL
  26. On. Ferrari Alfredo PD
  27. On. Fioretti Pierluigi La Destra
  28. On. Gazzellone Antonio  PDL
  29. On. Gramazio Luca PDL
  30. On. Guidi Federico PDL
  31. On. La Fortuna Giuseppe PDL
  32. On. Marroni Umberto PD
  33. On. Masini Paolo PD
  34. On. Mennuni Lavinia PDL
  35. On. Mollicone Federico Fratelli d’Italia – Centrodestra Nazionale
  36. On. Naccari Domenico Identità Cristiana per Roma
  37. On. Nanni Dario PD
  38. On. Onorato Alessandro Casini – Unione di Centro
  39. On. Orsi Francesco Maria PDL
  40. On. Ozzimo Daniele PD
  41. On. Panecaldo Fabrizio PD
  42. On. Pelonzi Antongiulio PD
  43. On. Policastro Maurizio PD
  44. On. Quadrana Gianluca Civica per Rutelli
  45. On. Quarzo Giovanni PDL
  46. On. Rocca Federico PDL
  47. On. Rossin Dario La Destra
  48. On. Rutelli Francesco Alleanza per l’Italia – Moderati con Rutelli
  49. On. Sabbatani Schiuma Fabio Il Popolo della Vita – Il Trifoglio
  50. On. Santori Fabrizio La Destra
  51. On. Siclari Marco PDL
  52. On. Smedile Francesco Casini – Unione di Centro
  53. On. Stampete Antonio PD
  54. On. Tomaselli Edmondo PDL
  55. On. Torre Antonino Lista Civica per Alemanno
  56. On. Tredicine Giordano PDL
  57. On. Valeriani Massimiliano PD
  58. On. Vannini Scatoli Alessandro PDL
  59. On. Vigna Salvatore Alleanza per l’Italia – Moderati con RutellI
  60. On. Voltaggio Paolo Identità Cristiana per Roma

CONSIGLIERI AGGIUNTI
On. Godoy Sanchez Madisson Bladimir
On. Kuzyk Tetyana
On. Okeadu Victor Emeka
On. Salvador Romulo Sabio

_________________________________________________

8/04/2013

Presenze Consiglieri

9/04/2013

Seconda Convocazione

Presenze Consiglieri

Ordine dei Lavori

Proposta n. 130/2011

Prolungamento orario seduta

10/04/2013

Proposta n. 2/2013

Proposta n. 3/2012

Proposta n. 13/2011

Proposta n. 14/2013

Proposta n. 16/2013

Proposta n. 17/2013

Proposta n. 21/2013

Proposta n. 23/2013

Proposta n. 27/2013

Proposta n. 30/2013

Proposta n. 31/2013

Proposta n. 32/2013

Proposta n. 36/2013

Proposta n. 37/2012

Proposta n. 37/2013

Proposta n. 38/2013

Proposta n. 39/2013

Proposta n. 40/2013

Proposta n. 45/2013

Proposta n. 46/2013

Proposta n. 47/2013

Proposta n. 49/2013

Proposta n. 55/2013

Proposta n. 56/2013

Proposta n. 57/2013

Proposta n. 69/2012

Proposta n. 70/2012

Proposta n. 76/2012

Proposta n. 87/2012

Proposta n. 108/2012

Proposta n. 109/2012

Proposta n. 119/2012

Proposta n. 120/2012

Proposta n. 123/2012

Proposta n. 127/2012

Proposta n. 145/2011

Pregiudiziale sulla proposta n. 70/2012

Proposta n. 117/2012 – Votazione Invalida

Annunci

12 risposte a LA MARATONA DELLE DELIBERE

  1. Michel ha detto:

    E’ stata una maratona senza fine xche’ oggi si ricomincia !!!!

  2. Isabella Colace ha detto:

    Sono stata tra il pubblico in aula Giulio Cesare il 9 aprile pomeriggio e sono rimasta sconvolta dall’inverecondo spettacolo dato dai nostri rappresentanti al Comune. Ho scritto una lettera a tal proposito al Corriere della Sera che, spero, venga pubblicata domani. Per fortuna che almeno voi avete ottenuto qualche risultato.

    Isabella

  3. Pingback: Apriamo la caccia al tesoro di Roma Capitale | carteinregola

  4. Pingback: La Delibera dei Mercati oggetto di indagine della magistratura | difendiamoimercatirionali

  5. Pingback: Non vendete i mercati rionali! | carteinregola

  6. Pingback: Giù le mani dai mercati rionali! | carteinregola

  7. Pingback: I mercati rionali, un tema ricorrente | difendiamoimercatirionali

  8. Pingback: Finalmente un po’ di trasparenza sugli impianti sportivi pubblici | carteinregola

  9. Pingback: Servizio TV svela i retroscena di una Delibera che Carteinregola ha contribuito a bloccare | carteinregola

  10. Pingback: Condividiamo la nota di Carteinregola – “Imprenditore confessa mazzette a Mafia Capitale” – servizio TV su una battaglia contro le delibere illegittime della giunta Alemanno |

  11. Pingback: Condividiamo la nota di Carteinregola – “Imprenditore confessa mazzette a Mafia Capitale” – servizio TV su una battaglia comune contro le delibere illegittime della giunta Alemanno |

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...