5 domande a Marta Leonori

LEONORIMarta_d0Le risposte di Marta Leonori, Assessore alla Roma produttiva

> vai al curriculum di Marta Leonori sul sito di Roma Capitale

15 dicembre 2014

1) Le cose più importanti che ha fatto finora

Commercio

Abbiamo attivato il tavolo sul decoro, un tavolo tecnico con le Soprintendenze Statali, la Sovrintendenza Capitolina, l’Ufficio Città Storica, la Polizia Locale, il I° Municipio e il Dipartimento Attività Produttive per individuare i criteri per regolare la presenza in Centro del commercio su area pubblica, dai posteggi fuori mercato a urtisti e camion bar. Il Tavolo tecnico ha prodotto un Piano con il quale il Dipartimento Attività Produttive ha provveduto a una rilocalizzazione dei posteggi commerciali dai Fori, Tridente e Colosseo in altre zone. Una decisione storica, la cui applicazione operativa è sospesa però da un ricorso al Tar. Realisticamente nei primi mesi del 2015 arriveranno i primi spostamenti nelle nuove aree individuate.

È stato avviato un lavoro di controllo e riordino dei Piani di Massima Occupabilità del Centro storico insieme al I° Municipio, approvati dalla passata amministrazione ma mai entrati in vigore. In particolare su due piazze più pregiate del Centro storico – piazza Navona e Campo de’ Fiori – sono stati raggiunti accordi specifici con gli operatori per il rispetto delle regole e per sanare eventuali contenziosi nei pagamenti.

Mercati rionali: abbiamo rimodulato gli orari dei mercati rionali (quelli coperti e su plateatico) con un’ordinanza di novembre (n. 6/2014), permettendo agli operatori di decidere a maggioranza l’apertura oltre gli orari finora consentiti fino alle 22 tutti i giorni, anche nei festivi per venire incontro alle esigenze degli operatori e dei consumatori.

Sempre sui mercati rionali è stato deciso uno stanziamento nell’ultimo bilancio di 2 milioni di euro circa per ristrutturazioni, migliorie, lavori di adeguamento e nuove e più funzionali sistemazioni.

Si è concluso il lavoro di censimento di tutto il commercio su area pubblica a Roma: una fotografia resa possibile grazie ai dati in possesso del Dipartimento centrale insieme a quelli dei Municipi. Ora l’assessorato ha una mappa del commercio ambulante della città. Un provvedimento importante che ci permette di ragionare sull’intero territorio e ci consente di individuare le criticità e le possibili soluzioni per mettere ordine nel settore.

Prontuario per le varie tipologie di commercio su area pubblica (itineranti, rotazioni, posti fissi) per riassumere le regole da rispettare nello svolgimento dell’attività nella città di Roma finalizzata a rendere la città più bella ed evitare sanzioni. Sarà presentato nel mese di gennaio 2015.

Durante l’estate 2014, dopo un’approfondita istruttoria, è stata emanata una ordinanza anti alcol, una misura in vigore nei mesi estivi pensata per arginare il fenomeno della degenerazione della movida e garantire qualità della vita ai residenti di alcuni quartieri interessati dal fenomeno: si è vietato dalle 22 alle 7 la vendita da asporto di bevande alcoliche e il consumo di alcol in bottiglie di vetro in strada, dalle 24 alle 7 il consumo di alcol anche in plastica o cartone e dalle 2 alle 7 la somministrazione di bevande alcoliche. Interessate le zone da Prati, San Lorenzo, Trastevere, Navona, Campo de’ Fiori, Pigneto, Ostia, Ponte Milvio e altre.

Sta Procedendo l’attività per il Bando europeo PLUS Porta Portese, che prevede il riordino stradale delle zone tra Porta Portese e via Portuense, finanziamenti per start up e il riordino dello storico mercato domenicale.

E’ stato sottoscritto un protocollo d’intesa sulle eccedenze alimentari con le principali associazioni delle imprese commerciali e le principali associazioni di volontariato per aumentare la possibilità di assistere nei loro bisogni concreti le persone con difficoltà economiche e ricreare una rete di solidarietà diffusa sul territorio.

Artigianato. E’ stato consentito l’affitto della poltrona a parrucchieri ed estetisti: negozi già avviati possono ora consentire a giovani che vogliano mettersi in proprio di avere una parte del locale in uso per svolgere la loro attività.

Nei primi giorni di dicembre si è svolta la cerimonia per riconoscere a 28 artigiani e 27 commercianti il premio che tradizionalmente la Città riconosce a quanti si sono distinti per la propria attività. La cerimonia dei Maestri dell’Artigianato e dei Cavalieri del Commercio si è svolta nell’Aula Giulio Cesare in Campidoglio.

Affissioni e Pubblicità

Dopo 20 anni finalmente anche a Roma è stato approvato il PRIP, Piano Regolatore degli Impianti Pubblicitari che, unitamente ad alcune modifiche al Regolamento sulla pubblicità, ridisegna i criteri per la presenza degli impianti su strade e piazze cittadine. Propedeutica a questa nuova regolamentazione era stato l’annullamento della delibera-sanatoria che aveva permesso a cinquemila impianti privi di autorizzazione, di essere tollerati in città. Il tassello finale che permetterà di avere risultati visibili sarà l’approvazione dei Piani di localizzazione che accanto alle gare consentiranno, di raggiungere indubbi benefici: decremento e migliore qualità degli spazi espositivi degli impianti privati; canone di concessione in linea con i valori di mercato che garantisca un introito sicuro e più elevato dell’attuale; lotta all’evasione, controllo del territorio e contrasto all’abusivismo anche a carico delle imprese vincitrici dei bandi. Per la prima volta abbiamo messo in campo un vero piano per ridare a Roma Capitale il suo decoro.

Turismo

E’ stata ideata una nuova card turistica, la Roma Pass 48 hours, che si affianca all’altra già esistente che ha vigore invece tre giorni. Acquistandola si ha diritto di viaggiare su bus e metro gratuitamente, di entrare in un museo, statale o comunale, gratuitamente e di accedere agli altri a prezzo ridotto.

È stato raggiunto l’accordo con EXPO Milano e la Camera di Commercio, insieme alla Regione Lazio, per costruire un percorso romano di preparazione a EXPO 2015: grazie al coinvolgimento di Ambasciate e Istituti di cultura i Paesi che saranno il prossimo anno a Milano per l’Esposizione presentano a Roma le loro anteprime, con esposizioni in alcuni musei romani.

In vendita mappe e guide turistiche della città, per la prima volta lo scorso anno a dicembre la Giunta ha deciso di mettere in vendita i prodotti turistici realizzati dal Dipartimento capitolino del Turismo.

Lotta all’abusivismo nelle attività ricettive: intensificazione dei controlli e un tavolo del turismo con le associazioni di categoria e con le forze dell’ordine per strategie comuni. Tra le prime azioni, inoltre, sono state diffidate le Agenzie di viaggio online per chiedere la cancellazione tra i propri clienti di strutture risultate abusive e non in regola con permessi.

È stato costituito il network delle grandi destinazioni italiane del turismo sostenibile (GDITS) ed è partita la sperimentazione ETIS per il Turismo sostenibile.

Innovazione Tecnologica

Avviato il Bando pubblico per il nuovo portale. Sono ora in corso le valutazioni sulle domande presentate, la gara consentirà all’Amministrazione di avere una piattaforma e infrastrutture tecnologiche più aggiornate e in grado di supportare una più estesa condivisione dei dati e servizi online all’avanguardia.

Sono state federate le reti pubbliche di wi-fi presenti a Roma: con un’unica registrazione si può ora accedere sia alla rete DigitRomaWifi che a ProvinciaWifi. Roma ha anche aderito alla rete FreeItalia Wi-fi, che unisce diversi comuni e città d’arte.

E’ stato attivato in tutti i Municipi il servizio di Qurami, un’App che oggi consente l’interfaccia con gli sportelli anagrafici e di prenotare il posto in coda direttamente dal proprio smartphone. Si risparmia tempo e si evitano così code e inutili file per certificati o carte d’identità perché la App è in grado di avvisare l’utente del proprio turno e anche del luogo più vicino e con minore attesa.

Attivazione delle dirette streaming nell’Assemblea Capitolina e in altri tre Municipi, per seguire i lavori delle istituzioni in presa diretta.

Adesione all’Osservatorio nazionale Smart City di ANCI con Memoria di Giunta Capitolina si è aderito formalmente in qualità di “Promotore” all’Osservatorio Nazionale dell’ ANCI sulle Politiche Pubbliche Locali in materia di Innovazione Tecnologica e utilizzo degli strumenti dell’ICT per il miglioramento delle condizioni di vita nelle città. L’obiettivo è l’elaborazione di modelli da mettere a disposizione dei Comuni italiani che vogliano diventare “città intelligenti” e creare una community dei referenti locali.

Adesione all’Osservatorio Nazionale sull’Inclusione Finanziaria dei Migranti del Ce.S.P.I., Centro Studi di Politica Internazionale: abbiamo aderito formalmente all’Osservatorio Nazionale sull’Inclusione Finanziaria dei Migranti del Ce.S.P.I. (costituito già dal 2012 con fondi FEI del Ministero dell’Interno) il cui scopo prioritario è sostenere e rafforzare il processo di inclusione finanziaria e il rafforzamento dell’imprenditoria immigrata. L’Assessorato Roma Produttiva ha la funzione di rappresentanza attiva da parte di Roma Capitale nel Progetto Laboratori Territoriali per offrire, per quanto di propria competenza, ogni sostegno alle iniziative per favorire l’inclusione finanziaria dei migranti.

Predisposizione – per quanto di propria competenza – delle schede progettuali PON Metro e POR Lazio 2014-2020: Roma Capitale ha creato una struttura con il compito di studiare e presentare progetti europei (Crea. Nell’ambito di questa attività l’Assessorato Roma Produttiva ha sviluppato progetti di finanziamento nel quadro della programmazione/fondi PON Città Metropolitane. In particolare, sono state predisposte schede per i temi: Agenda Digitale, Attività Produttive e Turismo. Altri progetti hanno riguardato: smart cities e nuove tecnologie , internazionalizzazione delle imprese, start up e incubatori di nuove imprese, turismo sostenibile, artigianato, mercati rionali e centri commerciali in ottica smart.

Società partecipate

Sono state chiuse Roma City Investment e Carget srl, inutili o inefficaci al raggiungimento degli obiettivi sia nel campo dell’innovazione tecnologica che nel comparto agroalimentare.

2) Le cose più importanti che sta per fare o sta facendo

  • Delibera con la nuova regolamentazione su Occupazioni di Suolo Pubblico
  • Nuova delibera per gli esercizi di somministrazione, per promuovere la qualità di bar e ristoranti e semplificare le procedure, predisponendo, inoltre, un completo catalogo di arredi tra cui scegliere le proprie tipologie (si prevede il passaggio in Giunta entro il 2014 per poi passare all’esame dell’Aula).
  • Avvio del collegamento tra SUAP e Agenzie delle Imprese, per una maggiore semplificazione delle procedure amministrative e una migliore assistenza alle imprese
  • Revisione delle convenzioni tra l’Amministrazione e le associazioni degli operatori nei mercati come strumento che contribuisca a rilanciare il funzionamento e la manutenzione dei mercati
  • Ridefinizione della regolamentazione del commercio su aree pubbliche e pianificazione del numero, della localizzazione e della tipologia dei posteggi
  • Regolamento per la disciplina dei c.d. mercatini non professionali (antiquariato, oggetti usati, hobbistica, oggetti da collezione) e dei mercatini di Natale finalizzato a circoscrivere il proliferare di forme di vendita e manifestazioni atipiche che si sovrappongono agli operatori già esistenti.
  • Accordo tra Retake e le Associazioni di Categoria per istituire una rete di volontari del decoro anche di imprenditori, i quali a partire dai propri negozi e botteghe possano fornire un contributo importante al decoro delle strade (sottoscrizione tra gennaio e febbraio 2015).
  • Regolamento per Reti di impresa su strada (Centri commerciali naturali), che preveda nuovi strumenti per promuovere commercianti e artigiani, anche attraverso riduzioni nella fiscalità in cambio di servizi
  • Rivedere gli strumenti di tutela delle attività in Centro Storico e dei negozi e delle botteghe storiche
  • Approvazione dei Piani di localizzazione degli impianti pubblicitari e successiva assegnazione degli spazi attraverso gare pubbliche, in cambio di servizi alla città (bike sharing, bagni pubblici, ecc.)
  • Ridefinizione della rete dei PIT (punti di informazione turistica), per rendere più funzionale l’assistenza ai turisti e aumentare l’offerta di servizi, ridefinendo anche le localizzazioni più utili
  • Costituzione del Convention Bureau di Roma, per il coordinamento e lo sviluppo del turismo congressuale.
  • Restyling del sito del turismo di Roma e di tutto il materiale comunicativo, informativo e di marketing istituzionale
  • Realizzazione della comunicazione attraverso il nuovo logo e la nuova identità visiva di Roma e la sua declinazione rispetto soprattutto ai materiali turistici
  • Estensione a tutti i Municipi del servizio diretta streaming dei lavori dei Consigli
  • Creazione di un’App per consentire la connessione automatica alle reti Wifi pubbliche
  • Dematerializzazione di tutti i procedimenti amministrativi e dei processi di comunicazione tra Amministrazione e utenti (cittadini, imprese, turisti, ecc.)

Le “gatte da pelare” ereditate di cui si sta occupando

Negli ultimi anni Roma sta rischiando di diventare una città senza regole, in particolare sul fronte del commercio su aree pubbliche e degli impianti pubblicitari. L’abusivismo è la “gatta da pelare” che ho ricevuto in eredità da chi mi ha preceduto e su cui stiamo lavorando duramente perché una città con più decoro è una città più vivibile per le romane e i romani e più attrattiva per i turisti, riscoprire le bellezze di Roma significa al tempo stesso aiutare l’economia a ripartire. Così come sui mercati rionali, che da troppi anni sono stati abbandonati a loro stessi, vogliamo metterli in “rete” e farli tornare di nuovo ad essere dei luoghi di “comunità”, in cui non solo sia conveniente fare la spesa ma anche spazi vivi in cui la gente possa tornare ad incontrarsi.

Le cose che vorrebbe fare (sogni nel cassetto)

Svegliarsi in una città normale e diventare un modello da seguire in nord Europa (sui sogni bisogna esagerare)

Mi piacerebbe che Roma diventi un modello da seguire per le capitali europee. Roma è la città più famosa al mondo, ha una ineguagliabile storia millenaria e non può essere lasciata alla mercè di furbi e delinquenti. Mi piacerebbe riuscire a completare e implementare il sistema di wi-fi pubblico e coprire tutta la città facendo di Roma la prima Capitale completamente connessa.

Gli ostacoli con cui deve combattere

Basta leggere i giornali in questi giorni per capire gli ostacoli che ci troviamo di fronte ogni giorno, come a piazza Navona, dove abbiamo voluto riportare legalità e decoro e invece ci troviamo a dover fronteggiare gruppi che perseguono esclusivamente i propri interessi a scapito dei cittadini. Ecco davanti a questo non mi arrenderò mai perché per me viene prima la legalità e il bene comune.

 

 

Annunci

Una risposta a 5 domande a Marta Leonori

  1. fashionews ha detto:

    E la sua delega alla moda se l’è dimenticata? O forse il settore vuole cancellarlo del tutto?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...