Stadio, ricominciamo + Ex mercati generali + Piani di Zona + Ero straniero + newsletter 28 settembre 2017

Stadio della Roma: un preoccupante rovesciamento di ruoli

mosaico stadio settembre 2017

di Anna Maria Bianchi Missaglia e Cristina Lattanzi

Alla vigilia dell’apertura della nuova Conferenza dei Servizi decisoria in Regione, continuiamo a porre  interrogativi finora rimasti senza risposta. Compresi  quelli relativi al preoccupante rovesciamento di ruoli tra Comune e proponente privato…http://www.carteinregola.it/?p=54514
ULTIMORA (ORE 11 DEL 28 SETTEMBRE) : in seguito alla lettera inviata ieri da Carteinregola e dalle associazioni, sul sito della Regione Lazio dedicato allo Stadio sono stati reinseriti gli elaborati dei precedenti progetti.

Stadio della Roma, seconda stagione – riassunto delle puntate precedenti
Alla vigilia di una nuova conferenza dei servizi decisoria, pubblichiamo una sintesi dei fatti salienti (e la cronologia che abbiamo man mano aggiornato in questi 4 anni) http://www.carteinregola.it/index.php/stadio-della-roma-seconda-stagione-riassunto-delle-puntate-precedenti/

Ex Mercati Generali: progetto vecchio o nuovo?

MOSAICO EX mercati generali 2015 2017 2

(e gli obblighi del privato che speriamo confermati)

Dovrebbero ripartire   i lavori negli ex mercati generali all’Ostiense, che, secondo il comunicato della Sindaca Raggi, prevedono  un  nuovo progetto,  frutto di  un nuovo accordo con il concessionario privato  ratificato  da  una delibera di Giunta (1). Ma subito si levano voci che mettono in discussione la “novità” dell’intervento della nuova amministrazione pentastellata http://www.carteinregola.it/index.php/ex-mercati-generali/

Piani di Zona: cittadini ostaggi della Giunta Raggi

Mappa dei Piani di zona http://www.urbanistica.comune.roma.it/pdz/mappa.html

Pubblichiamo un articolo/testimonianza di Aldo Pirone della Comunità Territoriale del VII Municipio, su una delle principali  problematiche  dei Piani di Zona (edilizia popolare ai sensi della Legge 167), un argomento di cui l’attuale maggioranza si è occupata – è stata costituita addirittura una  Commissione Speciale Capitolina di Indagine Amministrativa sui Piani di Zona per l’Edilizia Economica e Popolare  che si è già riunita varie volte – ma che evidentemente è ancora assai lontano dall’uscita dal tunnel in cui si trovano molti cittadini.http://www.carteinregola.it/index.php/piani-di-zona-cittadini-ostaggi-della-giunta-raggi/

Ero straniero – una legge di iniziativa popolare per cambiare le politiche dell’immigrazione

ero straniero (ill. guido scarabottolo)
illustrazione di Guido Scarabottolo

Continua la raccolta firme di  “Ero Straniero – L’umanità che fa bene”  lanciata  il 12 aprile da Radicali Italiani e da altre organizzazioni, promotori della legge di iniziativa popolare per superare la legge Bossi – Fini e cambiare le politiche sull’immigrazione puntando su inclusione e lavoro. Proponiamo  informazioni e materiali sull’iniziativa, che ha quasi raggiunto l’obiettivo delle  50.000 firme. http://www.carteinregola.it/index.php/ero-straniero/

Cooperativecity intervista Carteinregola sui mercati rionali

 We defend markets – citizens’ initiative to protect the public good(dal sito cooperativecity.org)

Difendiamo i mercati rionali: intervista a Anna Maria Bianchi http://www.carteinregola.it/index.php/cooperativecity-intervista-carteinregola-sui-mercati-rionali/

Ultima chiamata per le ville storiche di Roma

Foto ambm

Pubblichiamo un appello per le ville storiche  lanciato da: Amici di Villa Borghese, Associazione per Villa Pamphilj, Leprotti di Villa Ada, Osservatorio ambientale Sherwood, che Carteinregola appoggia e sottoscrive http://www.carteinregola.it/index.php/ultima-chiamata-per-le-ville-storiche-di-roma/

Turismo sostenibile: Ecomuseo Casilino incontra gli studenti

scuole Sfavorito 4

Roma è l’unica capitale del mondo a non possedere una sua propria cartografia

immagine dal blog Romafaschifo

immagine dal blog Romafaschifo

Pubblichiamo un circostanziato articolo del blog  Romafaschifo, augurandoci che chi di dovere faccia il proprio dovere,   e che quindi  i nostri amministratori, quando il database capitolino andrà nuovamente all’asta ad ottobre non perdano definitivamente un’ occasione per rendere Roma, almeno sotto questo punto di vista, una città “normale” http://www.carteinregola.it/index.php/roma-e-lunica-capitale-del-mondo-a-non-possedere-una-sua-propria-cartografia/

SEGNALAZIONI

DOMENICA 1 ottobre 2017 –  INTORNO ALLE MURA DI ROMA per un parco urbano e per un parco urbano e un itinerario pedonale lungo le Mura Aureliane. Appuntamento alle ore 10 a  Santa Croce in Gerusalemme 
Si terrà DOMENICA I° Ottobre, la prima camminata intorno alle Mura Aureliane per la riscoperta delle sue potenzialità,  la promozione di un Parco Urbano e di un itinerario pedonale lungo il  perimetro, e per riprendere le proposte e le indicazioni dell’ambito di programmazione strategica Mura individuato dal Piano Regolatore Urbanistico di Roma. Le prossime saranno da: Porta San Sebastiano a Porta Portese, da Santa Croce a Porta Pia, da Porta Pia a Piazzale Flaminio
Il progetto è realizzato dal Comitato Mura Latine, con INARCH LAZIO e il Dipartimento di Architettura e Progetto della Univ. La Sapienza e si articola in 4 camminate e  alcuni seminari di approfondimento e dibattito.

L’obiettivo è ripercorrere il perimetro murario (in origine di circa 19 Km), valutarne le condizioni, le relazioni funzionali, le criticità, le potenzialità, per definire in ultimo un progetto per un parco urbano ai piedi delle mura. 

 
In collaborazione con: Legambiente, Carteinregola, Grab+, Laboratorio Progetto Celio, RomaPuoiDirloForte, Elebike, Urbanexperience, Visure Acatastali, RomAltruista, Amici del Parco Carlo Felice, Comunità Territoriale VII Municipio, Openhouse, Urbanita,URIA (Unione Romana Arch. e Ing.).

ALTRE SEGNALAZIONI

L’entrata in vigore del CETA è uno scandalo per la democrazia

di Jacques Sapir e Margherita Russo   
vocidall’estero, 23 settembre 2017. Jacques Sapir fa il punto su ciò che adesso ci aspetta : oltre ai rischi per la salute e per l’ambiente, il CETA rappresenta un grave vulnus alla sovranità nazionale e ai principi democratici. (c.m.c.)
Il CETA, trattato di libero scambio con il Canada, è infine entrato in vigore giovedì 21 settembre, ad eclatante dimostrazione di come gli Stati abbiano rinunciato alla loro sovranità, lasciando spazio ad un nuovo diritto, indipendente dal diritto degli stessi Stati e non soggetto ad alcun controllo democratico.“Il capitale naturale ci renderebbe ricchi. Ma lo ignoriamo”
di ANTONELLO CAPORALE
“Il capitale naturale ci renderebbe ricchi. Ma lo ignoriamo”il Fatto Quotidiano, 23 settembre 2017. «Quanto vale un bosco, un ruscello, l’aria pulita? “Il nostro benessere: lo insegna la contabilità ambientale”». (p.d.) 

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...