newsletter 3 maggio 2017

Nuovi commi sugli stadi: una vecchia storia

Molti gli aspetti discutibili dei 5 commi sugli stadi inseriti nel decreto legge 50/2017, a partire dal rientro dalla finestra della possibilità di costruire palazzine residenziali accanto agli stadi, uscita dalla porta nel dicembre 2013.  Cominciamo con l’affrontare   proprio il rischio “speculazioni immobiliari”…(CONTINUA A LEGGERE)

Nuovi commi sugli stadi, cosa prevedono esattamente

Pubblichiamo una prima disamina dell’articolo inserito nella “manovrina” del Governo di un dottore di ricerca in diritto pubblico e costituzionale.(CONTINUA A LEGGERE)

Renzi a Corviale: ma le periferie non sono carne da spot

da repubblica roma renzi corviale 27 aprile 2017 foto a serrano
l sito di Repubblica con l’articolo e la sequenza di foto di Alessandro Serranò

Hanno fatto il giro dei media e dei social le immagini di Renzi al Calcio sociale di Corviale  il 27 aprile scorso, insieme al Ministro dell’Interno Minniti e al Ministro dell’Agricoltura Martina(1), a tre giorni dal voto delle primarie del PD in cui l’ex Presidente del Consiglio è il candidato favorito. Ne parliamo perchè Carteinregola aderisce a Radio Impegno, una radio notturna nata un anno fa in difesa di Calcio Sociale, e quindi   “ci riguarda(CONTINUA A LEGGERE)

A proposito della visita di Matteo Renzi a Corviale

di Maurizio Geusa

Come noto, Matteo Renzi, accompagnato dal Ministro degli Interni Marco Minniti, si è recato a Corviale il 26 aprile scorso pochi giorni prima del voto per la scelta del segretario del Partito Democratico. La vicenda è già stata commentata su queste pagine “Le periferie non sono carne da spot”, Ma l’occasione si presta per una riflessione più estesa su partiti, associazioni e comitati locali.(CONTINUA A LEGGERE)

Progetto Flaminio, lo stato dell’arte


Da tempo si è conclusa la conferenza dei servizi sul Progetto Flaminio, per la parte che riguarda il nuovo quartiere che dovrebbe sorgere davanti al MAXXI tra Via Guido Reni e Via del Vignola, esclusa quindi l’area che nel progetto iniziale avrebbe dovuto ospitare la  Città della Scienza (al momento non ci risulta che la Giunta Raggi abbia preso decisioni in merito). Nel frattempo un gruppo di cittadini appartenenti a varie associazioni (del quartiere e non solo) hanno portato avanti un tavolo per la progettazione degli spazi dedicati al quartiere con il Municipio II con i rappresentanti di Cassa Depositi e Prestiti SGR proprietari dell’area, e con vari soggetti interessati. Il Municipio e il tavolo delle associazioni hanno anche organizzato, un incontro, al MAXXI,  dedicato alla destinazione e alla progettazione degli spazi pubblici del nuovo quartiere che sorgerà tra Via Guido Reni e  via del Vignola negli spazi degli ex stabilimenti militari. A breve il tavolo chiederà un incontro pubblico con il nuovo assessore all’urbanistica Luca Montuori. Pubblichiamo i video degli interventi dell’incontro del 24 febbraio 2017 al MAXXI e del 5 marzo 2017 al Cinema Tiziano, organizzato dal II Municipio, per quanto riguarda il Progetto Flaminio, insieme ai materiali delle presentazioni (continua a leggere)

Gli strani calcoli dell’Assessorato: stop alle friggitorie e minimarket, ma non in tutto il Centro Storico

vinerie centro storico

di   Paolo Gelsomini (CONTINUA A LEGGERE)

Pubblicate le linee guida per il regolamento del verde di Roma

IMG_5736parco villa ada

Le Linee guida  per il regolamento del verde e del paesaggio approvate il 14 aprile dalla Giunta Raggi sono  da qualche disponibili on line.   Nonostante  da anni i comitati e le associazioni chiedano  un Regolamento del verde  come le  altre capitali  europee e  molte città italiane, Roma non se n’è mai dotata.  E anche queste “linee guida” non sono ancora il Regolamento e, oltre ad avere un valore – lo dice il titolo stesso – poco prescrittivo, sono alquanto “risicate” (soprattutto se paragonate a quelle di altre città) (LEGGI TUTTO)

Decreto Minniti: in Italia costruiamo muri con le norme

murale bimba straniera (foto ambm)

Su una causa di sfratto puoi proporre appello, sull’esercizio d’un diritto fondamentale (l’asilo) invece no.

Pubblichiamo un articolo de L’espresso (in edicola) del costituzionalista Michele Ainis sul decreto Minniti,  di cui denuncia “le scelte subdole, in contrasto con i principi della nostra civiltà giuridica”.  Scelte che �non negano – almeno formalmente – il diritto d’asilo, però lo rendono più arduo, lo trasformano in uno slalom burocratico e in una giostra giudiziaria. Violano perciò al contempo il giusto processo (articolo 111 della Costituzione), il diritto al contraddittorio (articolo 6 della Convenzione europea sui diritti umani), il diritto di difesa (articolo 24 della Costituzione)“. Ma di quelle scelte, dice Ainis,  “a farne le spese sono sempre loro, il popolo degli immigrati. Ma ne riceviamo un danno anche noialtri, italiani a 24 carati. Perché i diritti sono di tutti o di nessuno http://www.carteinregola.it/index.php/decreto-minniti-in-italia-costruiamo-muri/(CONTINUA A LEGGERE)

SEGNALAZIONI

Giovedi’ 4 Maggio Ore 17 in Campidoglio – Sala Del Carroccio Incontro promosso da SINISTRA ITALIANA  a partire da un manifesto “ SINISTRA, SVEGLIA!” primo firmatario Vittorio Emiliani, sui temi del paesaggio e dei beni culturali, dell’ambiente e delle città, Intervengono Vittorio Emiliani, Fabio Mussi, Paolo Berdini, Loredana De Petris, Maurizio Acerbo, Davide Zoggia. Sono stati invitati tra gli altri: CarteinRegola, Comitato Tor di Valle, Coordinamento Residenti Città Storica, Decide Roma, Forum Salviamo il Paesaggio, Italia Nostra, Legambiente. WWF.

NOTA: Carteinregola è un’associazione apartitica, che come previsto dal suo Regolamento*  ha deciso di accettare l’invito a partecipare al dibattito organizzato da  SI dopo una valutazione degli argomenti in discussione da parte del suo direttivo

Giovedì 4 maggio ore 19 società Romana nuoto lgo Tevere in Augusta sotto l’Ara Pacis  terzo appuntamento del ciclo “Nutri Menti” Roma oggi, verso quale città?” Un dialogo con l’architetto Franco Purini, il sociologo Massimo Ilardi e il giornalista Giuseppe Pullara. Promuovono Associazione Laura Lombardo Radice e Associazione il Sogno di Roma

Sabato 6 maggio 2017 ore 18.30,  Mercato Trieste, via Chiana 109 Concerto “Coro mani bianche Roma”

sabato 6 maggio alle 15 presso il Complesso Monumentale dell’Annunziata, Piazza dell’Annunziata, Tivoli per  “Giardini e Paesaggi aperti” organizzato dalla sezione AIAPP Lazio Abruzzo Molise Sardegna : “Oltre i paesaggi di crisi”. Il  tema vastissimo e contingente si occupa di  un argomento molto dibattuto: il paesaggio del Mausoleo dei Plauzi a Tivoli***

URBAN EXPERIENCE
A Roma, il 4-5 maggio, nell’ambito di Urbanitas interveniamo sulle poetiche resilienti del walkabout.
A Roma, in giro per tutta la città, il 6 e 7 maggio c’è Open House Roma. Il 6 un walkabout partirà dal MAXXI per sciamare nel Flaminio, fino all’ex Politecnico e il 7 si andrà nel “cratere” degli ex Mercati Generali all’Ostiense (ma qui siamo già in overbooking).
A Roma, al Dipartimento di Storia dell’Arte e Spettacolo- La Sapienza. Ex Vetrerie Scia (Via dei Volsci, 122) partecipiamo al workshop Mafie & Rotte nell’ambito del quale si condurrà, lunedì 8 maggio un walkabout che partirà proprio da quella sede.
A Roma, martedì 9 maggio (punto di partenza in via di definizione) ci sarà il secondo walkabout del progetto Vuoti di senso – Senso dei vuoti (il report del primo lo pubblicheremo presto, abbi pazienza) per la Biennale Spazio Pubblico.
A Roma, lungo l’Appia Antica, domenica 14 maggio, c’è l’Appia Day. In questo contesto, in collaborazione con la Fondazione “Raffaele Fabretti”, condurremo tre walkabout.

da Riparteilfuturo

 
Freedom of Information Act Dall’ultima ricerca effettuata su scala mondiale dalla società di consulenza EY, è emerso che i giovani millennials accettano la corruzione come modo per fare business, se fosse necessario. LEGGI L’ARTICOLO
DA EDDYBURG

Una norma micidiale: via la VIA
di PAOLO BALDESCHI
Il decreto legislativo 401, in corso di esame presso la 13ª Commissione “Territorio, ambiente e beni ambientali”, è non solo un colpo micidiale a territorio, ambiente, beni ambientali e paesaggio…(segue)

Nulla osta paesaggistici svincolati dai titoli edilizi

di Raffaele Lungarella   
«Ancora uno “snellimento” paesaggistico nemmeno coordinato con la classificazione e con la definizione degli interventi individuati in ambito edilizio-urbanistico». ilSole24ore, 1 maggio 2017 (c.m.c.)

Ecologisti in rivolta “Cancellate il decreto che asfalta il paesaggio”

di Francesco Erbani   
«A maggio cambia la valutazione d’impatto ambientale Da Italia Nostra al Fai: un aiuto alla lobby del cemento.In ballo strade e ferrovie per 21 miliardi di euro Il ministero: sono regole chieste dall’Europa». la Repubblica, 29 aprile 2017 (c.m.c.)

Comuni fra debiti, sponsor e sceriffi

di Marco Bersani   
«Nuova finanza pubblica . Si utilizza lo shock del debito per scaricarne i costi sugli enti locali e sulle comunità territoriali allo scopo di costringerle alla privatizzazione dei beni comuni». il manifesto 29 aprile 2017 (c.m.c.)

Legge stadi, nella manovrina sparisce il vincolo anti complessi residenziali: via libera alle speculazioni edilizie per sport

di Giordano Cardone e Vendemiale   
«Cancellato con un tratto di penna dalla vecchia normativa il divieto di legare la costruzione di nuove palazzine alla realizzazione di impianti sportivi». il Fatto Quotidiano  online, 27  aprile 2017 (p.s.)

Consumo di luogo. Neoliberismo nel disegno di legge urbanistica dell’Emilia-Romagna

di Ilaria Agostini   

Un instant book per criticare la minaccia di legge neoliberista della regione ex leader del buongoverno urbanistico. A cura di Ilaria Agostini. Testi di Alleva, Berdini, Bevilacqua, Bonora, Caserta, Cervellati,  Dignatici, Foschi, Losavio, Marson, Montanari, Quintavalla, Righi, Rocchi, Salzano.

Abusivismo edilizio, le tappe di uno scempio che non finisce mai

di Fabio Balocco   

«Se chi governa “perdona” ciclicamente il ripetersi di un reato, di fatto induce in chi pratica quel reato la convinzione che ciò che ha fatto magari non sia lecito, ma tollerato sì». il Fatto Quotidiano online, 27 aprile 2017 (p.d.)
* regolamento-carteinregola-12-luglio-2016
** Sabato 6 maggio 2017 ore 18.30,  Mercato Trieste, via Chiana 109 Concerto “Coro mani bianche Roma”
Il coro Manos Blancas nasce in Venezuela nel 1999 grazie a Naibeth Garcia e Johnny Gomez; si tratta di un coro nel quale assieme ai bambini che possono utilizzare la voce, cantano bambini con deficit uditivi, visivi, cognitivi, motori e autistici. Ognuno canta utilizzando il mezzo espressivo che riesce meglio a controllare.Chi può usa la voce, gli altri si esprimono facendo cantare le mani, che indossano dei guanti bianchi e che si muovono nell’aria dipingendo emozioni grazie alle molteplici possibilità offerte dalla Lingua dei Segni.
In Italia, il primo coro si è formato in provincia di Udine, San Vito al Tagliamento, nel 2010 e successivamente a Roma grazie a Giovanna Marini, instancabile ricercatrice e divulgatrice musicale. L’Associazione Mani Bianche Roma, costituita da un’equipe di musicisti ed esperti clinici della disabilità e sordità, garantisce un laboratorio musicale integrato fra ragazzi udenti e sordi.Il coro mani bianche sarà affiancato da Voc’incoro, dalla cantante jazz Laura Lala e dalla Nuova tribù Zulu.
Al termine dell’esibizione del coro mani bianche, la serata continuerà con il trio Jazz Agostinoni-Gentile- Mignosi.
Ulteriori informazioni sull’associazione ai seguenti link: http://manibiancheroma.it/index.html https://www.facebook.com/pg/ManibiancheRoma/about/?ref=page_internal https://www.facebook.com/mercatotrieste

sabato 6 maggio alle 15 presso il Complesso Monumentale dell’Annunziata, Piazza dell’Annunziata, Tivoli per  “Giardini e Paesaggi aperti” organizzato dalla sezione AIAPP Lazio Abruzzo Molise Sardegna : “Oltre i paesaggi di crisi”. Il  tema vastissimo e contingente si occupa di  un argomento molto dibattuto: il paesaggio del Mausoleo dei Plauzi a Tivoli
L’incontro intende riflettere sull’eventualità di una progettazione strategica partecipata sul sito di Ponte Lucano. Tanti sono i portatori di interessi, studiosi, amministratori, funzionari, cittadini, da tempo impegnati nello studio e nella possibile riqualificazione del paesaggio di Ponte Lucano, un paesaggio di crisi, bloccato da troppo tempo per mancanza di comunicazione, coordinamento e programmazione. E’ l’occasione per capire insieme con quali strategie e strumenti agire, producendo degli scenari partecipati possibili, finalizzati a quegli obiettivi di qualità del paesaggio a cui la Comunità aspira, in rispetto della Convenzione Europea del Paesaggio. L’incontro vuole essere un’occasione di discussione propositiva, individuando questioni e modalità concrete operative, dal punto di vista tecnico e progettuale,

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...