Newsletter 17 febbraio 2017

Stadio della Roma: la differenza tra voltafaccia e ripensamento

ma Tor di Valle e una torta?

Ma lo Stadio  Tor di Valle è una torta da cui si può togliere una fetta di cubature? L”Amministrazione deve prendersi le sue responsabilità. Le scelte sono solo 3: andare avanti così, bocciare il progetto, o cambiarlo. Ma se lo si cambia, l’attuale maggioranza   non può  pensare di cavarsela tagliando qualche piano delle torri e – per inevitabile  contropartita – alcune infrastrutture pubbliche. Se si rimette  mano agli accordi, si  deve ripensare il progetto complessivo. E soprattutto affrontare un dibattito con la città,  invece di  continuare a contrattare nelle segrete stanze con Pallotta,  Parnasi e gli avvocati… (> LEGGI TUTTO)

AGGIORNAMENTO 15 febbraio: Paolo Berdini si è dimesso. Nell’articolo di Roma Today il resoconto dell’incontro sullo stadio  e il comunicato dell’ex assessore

Uno Stadio dell’altro mondo

da www.stadiodellaroma.com 7rendering dal sito www.stadiodellaroma.it

 Intervento di Anna Maria Bianchi Missaglia

Il  progetto del Nuovo  Stadio di Tor di Valle, come già  le Olimpiadi Roma2024, in questi giorni monopolizza  il dibattito perfino più del  gossip sulla Sindaca e delle vicende giudiziarie. Si fronteggiano molti interessi e due passioni:  quella per la propria squadra dei romani romanisti  e quella di tanti cittadini e comitati che in quei  tre grattacieli che irromperebbero nello skyline della Capitale vedono l’ennesima resa della città al potere del cemento. Eppure  meriterebbe per un momento cambiare  lo sguardo sulla vicenda , come in quei disegni  in bianco e nero dove lo sfondo rivela altre figure.(> CONTINUA A LEGGERE)
> Vai alla Rassegna Stampa sullo Stadio della Roma

L’impegno degli urbanisti

IMG_5630 quadro citta gru

Un testo di “impegno” (e non un “appello”) sul tema dell’interesse pubblico nelle politiche per la città promosso a partire dal caso di Roma da un gruppo di urbanisti
(> CONTINUA A LEGGERE)

Farmer’s market del Circo Massimo: andiamo oltre gli articoli di giornale

Proteste per il  Farmer’s Market  del Circo Massimo, a causa della mancata concessione, da parte del Comune di Roma, della proroga che avrebbe consentito al Mercato di Campagna Amica di Coldiretti  di restare aperto fino alla pubblicazione del bando per l’assegnazione dello stabile che ospita il mercatino della domenica.  E subito si attiva una rete di solidarietà che arriva fino al Ministro Martina. Ma a Roma prima di scatenarsi nelle perorazioni di questa o quella causa, sarebbe sempre meglio approfondire come stanno le cose. (> CONTINUA A LEGGERE)

Consultazione sul Piano triennale anticorruzione: cogli l’attimo

testata aereoplanini omini

Approvato l’aggiornamento del Piano Triennale per la Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza per il 2017-2018-2019 di Roma Capitale, dopo una  consultazione pubblica aperta per 9 giorni di Thaya Passarelli (> CONTINUA A LEGGERE)

Riparteilfuturo: la corruzione genera disoccupazione

grafica riparteilfuturo corruzione dispoccupazione giovanile

Combattere la corruzione conviene a tutti. Perché?

I dati parlano chiaro: a più alto livello di corruzione corrispondono meno competitività, meno investimenti, meno produttività, meno progresso tecnico, meno innovazione, meno impresa e perciò più disoccupazione.(> CONTINUA A LEGGERE)

OPEN POLIS

La spesa dei comuni per la polizia municipale

Si tratta dell’organo dell’ente locale che contribuisce ad assicurare il controllo del territorio, in particolare su ordine pubblico, sicurezza urbana e stradale e commercio cittadino. Una serie di funzioni di cui abbiamo analizzato il costo nelle maggiori città italiane.(> leggi tutto)

Casa dei diritti sociali

HiHERE: una App per superare le barriere e costruire legami sociali tra Migranti, comunità Locali e Enti attivi nell’accoglienza
Il progetto ha preso forma a seguito di una ricerca sui sistemi di accoglienza italiani svolta nell’estate 2015, per dare una risposta concreta alla difficoltà di integrazione espressa dai richiedenti asilo intervistati. Intuendo l’importanza che riveste lo smartphone nella vita dei Migranti, per intervenire su larga scala è stata sviluppata HiHERE App.
“Quotidianità” di Bourj el Barajneh – nuovi aggiornamenti dai volontari di Education Without Borders

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...