Newsletter 17 gennaio 2017

Lo Stadio delle giravolte (e nessun dibattito con la città)

Berdini su Stadio

A pochi giorni    dalla fine  della conferenza dei servizi sullo Stadio ,  i cittadini  possono avere informazioni sulle intenzioni dell’Amministrazione  Capitolina solo attraverso le indiscrezioni giornalistiche e le dichiarazioni assai  zigzaganti dei vari membri della Giunta. L’ultima virata – oggi 16 gennaio –  quella dell’Assessore all’Urbanistica Paolo Berdini,  che, dopo aver minacciato le dimissioni nel caso che  a Tor di Valle non si rispettassero le cubature previste  dal Piano Regolatore Generale,   oggi ha invece aperto alla trattativa: ” Se la Roma dice che vuole 7 milioni di metri cubi e noi diciamo zero…poi vediamo la trattativa e vediamo di trovare un punto d’incontro”. Come se si potesse mercanteggiare su un intervento così gravido di conseguenze per il quadrante intorno a  Tor di Valle e per tutta la città, trattando nei piani alti del Campidoglio e  senza alcun dibattito con i cittadini, che per un’amministrazione M5S dovrebbero essere i protagonisti delle trasformazioni.

(CONTINUA A LEGGERE)

Stadio della Roma: scarso dibattito, scarsa trasparenzaDalla Relazione Generale STADIO DELLA ROMA TOR DI VALLE 28 Aprile 2016 Indice pubblicato sul sito della Regione Lazio

…Tutta  la vicenda mostra soprattutto  un forte deficit di trasparenza, nonostante riguardi un’opera di cui è stato stabilito l’interesse pubblico da una Deliberazione dell’Assemblea capitolina e nonostante l’asserita volontà di garantire la trasparenza da parte della Regione a partire dall’incipit del sito dedicato. In calce l’elenco di tutti gli elaborati – fondamentali – del progetto non disponibili sul sito regionale. (> vai alla pagina)

Stadio della Roma, apriamo noi il dibattito

Carteinregola apre questo spazio ai contributi al dibattito sullo stadio che vorranno inviarci amministratori, assessori, associazioni e comitati e tutti i soggetti coinvolti, che inauguriamo con una lettera invitaci dall’ ex assessore all’Urbanistica Giovanni Caudo, in risposta al nostro post “Stadio della Roma, scarso dibattito, scarsa trasparenza” e una lettera dell’urbanista Enzo Scandurra, in risposta a Giovanni Caudo

(> CONTINUA A LEGGERE)

Via Como, metafora dei pasticci alla romana

via como immagine da dossier

L’area un tempo occupata da uno storico e  prestigioso circolo tennistico  oggi è un degradato coperchio di cemento del sottostante parcheggio, da tempo ultimato e utilizzato.   L’11 gennaio si è svolta sul tema la riunione delle Commissioni congiunte Mobilità Urbanistica e Sport in cui è intervenuta Carteinregola  chiedendo, come il Comitato Centro Sportivo Via Como,   che il centro sportivo sia restituito ai cittadini nel rispetto delle normative vigenti e dell’interesse pubblico.
(> Vai alla pagina con la sintesi della vicenda e il dossier )

La notte della povertà su Radio Impegno 9/10 gennaio – il video della diretta

radio-imepgno-notte-poverta-carteinregola

Il video della diretta streaming della La notte della povertà

(< VAI ALLA PAGINA CON LA SCALETTA E IL VIDEO)

Ex Fiera di Roma: i cittadini possono presentare osservazioni fino al 28 febbraio

mappa ex fiera da allegato b delibera 2015

Sono pubblici gli atti relativi al piano di utilizzazione delle aree dell’ex Fiera di Roma, integrato con le osservazioni avanzate dai cittadini e con quelle degli uffici del Dipartimento Urbanistica

(> CONTINUA A LEGGERE)

Tomaso Montanari su Pantheon a pagamento

La proposta del ministro Franceschini di introdurre il ticket per uno dei siti simbolo di Roma divide gli esperti. Ed è dibattito tra chi sostiene che è corretto dare un prezzo alla cultura e chi no.

IN QUELLE MURA L’IDENTITÀ ITALIANA COSÌ LA SVILIAMO di Tomaso Montanari

SEGNALAZIONI

Sabato 21 gennaio, per tutta la giornata, i cittadini si ritroveranno alla Casa della Città in Piazza Giovanni da Verrazzano, 7 per lo Smartathon, l’evento del progetto Smarticipate, finanziato dall’Unione europea. 

Smartathon Roma

Lo Smartathon è il laboratorio per l’ideazione dell’App che permetterà ai cittadini di progettare, insieme all’Amministrazione capitolina, gli interventi di rigenerazione urbana.
Un’App per ridurre le distanze tra cittadini ed amministratori locali, per favorire e rafforzare la partecipazione pubblica, per migliorare la qualità dei progetti che possono rendere Roma una città più vivibile, a misura di chi la abita.(> CONTINUA A LEGGERE SUL SITO DEL DIP URBANISTICA)

19 Gennaio ore 17.30 LA COMUNITA’TERRITORIALE INCONTRA LA PRESIDENTE DEL MUNICIPIO Assemblea Pubblica con la Presidente del VII Municipio  Municipio VII sala Rossa Piazza di Cinecittà 11 Roma

venerdì 20 gennaio  dalle 16.00 alle 19.00  Presentazione del libro  “Fuori Raccordo. Abitare l’altra Roma” (Donzelli) a cura di Carlo Cellamare  Facoltà di Ingegneria a San Pietro in Vincoli, in aula 1  Roma (in calce il programma e gli interventi*), un’occasione per una riflessione ed una discussione sulla nostra città, dal tema dell’abitare a quello delle periferie e dello sviluppo recente di Roma.Venerdì 20 gennaio 2017  ore 15.00 – 20.00  TARANTO, LA CITTÀ, LA STORIA Teatro Tatà Via Grazia Deledda Taranto (in calce gli interventi**)29 Gennaio 2017 ore 10.30 Domeniche dell’Ecomuseo il prossimo per un trekking della memoria, per ripercorrere i nuovi mesi dell’occupazione nazifascista.
Partenza percorso 2 km: Piazza della Marranella Contributo: 10€ > Vai alla pagina

DA EDDYBURG

La nuova cultura dei beni comuni contro i predatori di Roma

di Paolo Berdini   

«Le città non sono luoghi esclusivi per speculazioni dei fondi immobiliari. Le città sono invece i luoghi della socialità e per garantirla si tratta di difendere e ripristinare – ovviamente senza sprechi o favoritismi – la rete delle associazioni che ci difendono da una deriva sociale che può travolgere le stesse radici del vivere urbano». il manifesto, 15 gennaio 2017 (c.m.c.)

Un regolamento edilizio poco tipodi Raffaele Lungarella   

Uno schema di regolamento edilizio tipo che avrebbe dovuto definire i requisiti minimi, in termini di regole e contenuti, validi su tutto il territorio nazionale, e che invece assomiglia a uno scatolone vuoto.

La multiculturalità”creativa” delle periferie

di Chiara Di Paola   

«Penelopi in cerca di tela, progetti e iniziative per  renderle   artefici di un tessuto sociale solidale e multiculturale, basato non sulla “tolleranza” ma sulla condivisione e sulla solidarietà». ArcipelagoMilano, 10 gennaio 2017 (c.m.c.)

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...