NEWSLETTER 15 NOVEMBRE 2016 (questo sito non è più attivo)

> Vai al sito Carteinregola.it

Campidoglio: ma la trasparenza è ancora lontana…

testata aereoplanini omini

La vera trasparenza, prima ancora di diventare un programma, deve cominciare a permeare  la vita di ogni istituzione ogni giorno: prima che un progetto,  deve  diventare un automatismo. Nessun intoppo burocratico, nessun problema tecnico, nessuna carenza di fondi e personale può giustificare la mancanza di trasparenza.   Pubblichiamo un dossier di Carteinregola con le criticità principali emerse dal nostro “monitoraggio” del Comune e con alcune proposte che a nostro avviso dovrebbero essere introdotte in tempi stretti  (> continua a leggere)

L’”Ideario” – Consultazione Pubblica per l’Agenda Digitale di Roma Capitale

 banner-partecipa
Pubblichiamo presentazione e  il link al nuovo sito promosso dall’Assessorato Roma Semplice per  “accogliere idee e proposte di azioni utili per accrescere la qualità e l’efficacia degli interventi dell’Agenda Digitale di Roma Capitale (> continua a leggere e scarica le linee guida dell’Agenda digitale)

Vogliamo trasparenza sulle demolizioni degli abusi edilizi del II Municipio

Carteinregola, insieme a molti Comitati e Associazioni del Municipio 2, scrive alla Presidente Francesca Del Bello per chiedere la massima trasparenza e l’attenzione della politica su un tema delicato e sentito dalla cittadinanza come quello delle demolizioni degli abusi edilizi. a cura di Thaya Passarelli (> continua a leggere)

Radio Impegno va in onda sulla radio (103.3)

logo-radio-impegno-nov-2016

Radio impegno allarga il suo progetto! Dal 13 novembre saremo in Fm su frequenze 103.3 e avremo a nostra disposizione un’ora e mezza in più per dare voce all’informazione solidale.

A partire dalla notte tra il 12 e il 13 novembre tutte le notti da mezzanotte alle 7 del mattino si potranno ascoltare le voci delle associazioni e dei cittadini di Roma della radio che trasmette dal Calcio Sociale di Corviale.  E tutte le mattine, dalle 7.00 alle 08.30, informeremo i nostri ascoltatori sugli eventi organizzati da cittadini e associazioni impegnati nella costruzione della consapevolezza civile. Se anche tu stai organizzando eventi, iniziative o attività che promuovano e diffondano i valori condivisi dalla nostra carta dei valori, scrivici a agenda@radioimpegno.it e daremo voce al tuo impegno! (> continua a leggere)

L’Espresso, dossier sul Paese dei condoni – l’intervento di De Lucia

Illustrazione della Copertina dell'Espresso dell'11 novembre 2016 di Giuseppe Fadda

Illustrazione della Copertina dell’Espresso dell’11 novembre 2016 di Giuseppe Fadda

Condono, sanatoria, concordato, definizione agevolata, emersione del sommerso, amnistia, indulto, indultino, prescrizione, rottamazione… I nomi cambiano con il passare dei governi, ma la sostanza è la stessa da decenni: in Italia vince l’impunità. Chi viola la legge rischia poco o nulla. Tanto arriva sempre una leggina successiva che perdona i disonesti. In tutti i paesi, anche i più civili, esistono casi di abusivismo edilizio, lavoro nero, evasione fiscale o corruzione, ma in Italia l’illegalità muove cifre enormi e fa parte del sistema-paese. Mentre lo Stato minaccia sanzioni severissime, sulla carta, ma poi si schiera sempre dalla parte dei furbi. Pubblichiamo la sintesi del Dossier dell’Espresso “Il paese dei condoni” e l’articolo dell’urbanista Vezio de Lucia “Una sanatoria che devasta per sempre”. In calce il link alla time line dei condoni in Italia

Aree protette, il Senato approva una riforma contestata dagli ambientalisti

parco-regionale-delta-del-po-da-sito-omonimo
Il 10 novembre il Senato ha approvato in prima lettura il disegno di modifica della legge 394/91 sulle aree protette ( in download nell’articolo), che adesso passerà alla Camera.  17 associazioni che si sono battute per apportare miglioramenti al  testo hanno diramato un  comunicato stampa che denuncia i numerosi e preoccupanti  punti  critici…
http://www.carteinregola.it/index.php/aree-protette-il-senato-approva-una-riforma-contestata/

Terremoto: Lentezze della burocrazia e del ministero stanno mettendo a rischio il patrimonio

Dal sito del MIBACT

Dal sito del MIBACT

Terremoto e patrimonio artistico: ancora martedì si contavano in 81 le opere d’arte importanti fra le macerie. Né sono stati tesi sui ruderi i grandi teloni di plastica atti a preservare le pietre, i pezzi di colonne, di statue, di capitelli, di fregi essenziali per una ricostruzione il più possibile filologica…Pubblichiamo l’articolo di Vittorio Emiliani da Il fatto Quotidiano del 12 novembre sulle lentezze della burocrazia che stanno mettendo a rischio opere e monumenti.

Emergenza persone in difficoltà

I arazzo bar citta MG_5418

 Proponiamo di prendere nota di questo servizio del Comune di Roma che si occupa delle emergenze che riguardano le persone in difficoltà, senza fissa dimora, madri con figli minori e minori non accompagnati.Il servizio è attivo tutto l’anno 24 ore su 24. Il numero verde gratuito 800.44.00.22 > continua a leggere

SEGNALAZIONI

Martedi 15 novembre ore 14.30/15  Incontro e Conferenza stampa  BANDO PERIFERIE 2016:SINDACA RAGGI, PERCHÈ LA SOLITA MACEDONIA ALLA ROMANA?c/o CESV via Liberiana 17 promosso da COORDINAMENTO PERIFERIE ROMA (in calce comunicato)

16 novembre ORE 16.30 Presentazione del libro LA METROPOLI INEGUALE  ANALISI DEL QUADRANTE EST DI ROMA a cura di R. Cipollini e F.G.Truglia PALAZZO VALENTINI SALA CONFERENZE DON LUIGI DI LIEGRO
VIA IV NOVEMBRE  ROMA (Piazza Venezia) organizzato da COORDINAMENTO PERIFERIE ROMAPartecipano: Marcello De Vito  Bruno Mazzara  Pino Galeota Oliviero Casacchia  Maria Immacolata Macioti Luisa Natale  Carlo Cellamare Antonio D’Alessandro Francesca Danese, Eugenio De Crescenzo  Pasquale De Muro Salvatore Monni  Francesco Montillo   Irene Ranaldi

BANDO PERIFERIE 2016:SINDACA RAGGI, PERCHÈ LA SOLITA MACEDONIA ALLA ROMANA?

Il Coordinamento Periferie di Roma ha analizzato le delibere 29 e 30 di Roma Capitale e della Città Metropolitana – ambedue approvate e firmate dalla Sindaca Raggi – che riguardano i progetti proposti per il Bando Periferie 2016, pubblicato dal Governo.

Gli stanziamenti previsti dal bando riguardavano, oltre alle città capoluogo, anche le 14 Città Metropolitane tra cui Roma, a cui spettano fino a 18 milioni per il Comune e 40 per la sua Città Metropolitana.

Gli indirizzi contenuti nel Bando erano largamente condivisibili.

Il coordinamento ha analizzato le scelte fatte da tutte le Città Metropolitane e le ha comparate con quelle fatte dal Comune di Roma e dalla Città Metropolitana.

Saranno presentate martedì: è il contributo del Coordinamento per avviare un confronto serio e documentato affinché sulle tanto evocate Periferie si operino scelte lungimiranti, avendo un’idea di quale città dobbiamo rigenerare e costruire.

Coordinamento Periferie Roma

segreteria@coordinamentoperiferie.it

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...