Parliamo ancora di impianti sportivi comunali

A cura del gruppo Patrimonio Pubblico di Carteinregola

testata sport in comune

La testata del vecchio sito dell’assessorato allo Sport oggi non attivo

E’ on line, chiaro e di facile consultazione, realizzato e messo a disposizione  dal Gruppo Capitolino del Movimento Cinque Stelle[1], il censimento degli impianti sportivi comunali in concessione [2]. La Commissione Comunale Speciale per la Riforma e la Razionalizzazione Spesa presieduta da Daniele Frongia  (M5Stelle) si è riunita il 28 aprile con Ordine del Giorno “Gestione economica del patrimonio immobiliare: presentazione del censimento degli impianti sportivi comunali”. E noi di CarteinRegola c’eravamo.

Dopo la pubblicazione, avvenuta nei giorni scorsi sul sito del Dipartimento Sport, dei disciplinari di concessione degli impianti-circoli sportivi capitolini in concessione a privati (sollecitata anche da CarteinRegola[3]), la Commissione ha presentato un vero e proprio censimento dei circa 170 impianti realizzato sulla base dei dati forniti dal Dipartimento Sport sotto forma di data-base,  messo on-line a disposizione di tutti. Così si possono avere informazioni immediate, puntuali e aggiornate su tutte le strutture sportive capitoline in concessione (al momento mancano i dati relativi a circa 40 impianti/circoli non ancora censiti!), compreso il canone di concessione e, ci auguriamo a breve, lo stato dei pagamenti. L’obiettivo è quello di rendere veramente trasparente la gestione del patrimonio immobiliare di Roma Capitale per riuscire a individuare dei correttivi e delle soluzioni ad alcuni gravi inconvenienti che, a parere della Commissione, non sono da imputarsi tanto ai Concessionari quanto a una gestione “leggera” del patrimonio da parte di Roma Capitale (soprattutto negli ultimi 12 anni). Inoltre, l’assoluta mancanza di controlli periodici e di verifiche contabili da parte degli uffici capitolini competenti ha contribuito a rendere la situazione decisamente inquietante.  Fra le anomalie e le sorprese che avevamo già segnalato, in Commissione sono state discusse ed evidenziate le seguenti:

  • – disciplinari di concessione scaduti e non rinnovati da anni (circa la metà!)
  • – impianti dati in concessione su aree non comunali: (Campo Atletico Delle Vittorie/Vescovio)
  • – canoni di concessione irrisori (51 Euro/Anno): (Stadio delle Terme di Caracalla).
  • – concessioni stipulate nel 2006 che iniziano a decorrere nel 2018 (CSI Comitato Provinciale Roma)
  • – record di affidamenti in prossimità di elezioni (19 solo nel 2013. Un caso?)
  • – assenza totale di gare pubbliche.

Secondo i calcoli della Commissione è possibile parlare di un danno erariale per Roma Capitale di ben 40 milioni di Euro negli ultimi 12 anni (dall’Amministrazione Veltroni in poi). [4] Ed è  stato fatto anche presente dall’Assistente della Presidente della Commissione Sport  Svetlana Celli che nel bilancio di Roma Capitale non è stato neanche iscritto il valore immobiliare degli impianti ma solo quello del terreno occupato!

L’Assessore allo Sport Masini non ha potuto partecipare all’incontro, ma ha garantito totale collaborazione alla Commissione. Ci auguriamo davvero che l’Assessore, il Dipartimento Sport  – per inciso: alla commissione non era presente alcun funzionario dell’ufficio –  le Commissioni preposte e i consiglieri – la Commissione speciale si è chiusa prematuramente per la mancanza di numero legale – si adoperino affinchè in tempi rapidi siano affrontate e risolte, all’insegna dell’interesse pubblico, le tante problematiche legate alla pessima gestione del nostro patrimonio immobiliare.

database impianti sportivi M5S

[1] vai al link: http://www.beppegrillo.it/listeciviche/liste/roma/2015/04/ il-censimento-degli-impianti-sportivi-comunali-svela-la-sportopoli-capitolina.html scarica il database

[2] vai al link: https://docs.google.com/spreadsheets/d/1ToKonqu3kr2uHy5YHNmGZMjZDwhPNAqAX-KUQwcz27I/edit#gid=0

[3] Leggi il nostro articolo del 22/04/2015 Vai al link: https://carteinregola.wordpress.com/2015/04/22/finalmente-un-po-di-trasparenza-sugli-impianti-sportivi-pubblici/

[4] Riportiamo, a onor di cronaca, alcune affermazioni di Svetlana Celli, Presidente Commissione Sport (Lista Marino), nel maggio 2014 riportate dalla testata Urloweb “Il problema principale dell’offerta pubblica di sport a Roma, in realtà, non è che i concessionari in tempo di crisi non ce la fanno a pagare, anzi la stragrande maggioranza è in regola con i pagamenti”… (vai al link http://www.urloweb.com/municipi/categorie/municipio-ix/5782-ges)

RASSERGNA STAMPA

Roma.it 29 aprile 2015 Quelle ombre sulle concessioni degli impianti sportivi a Roma Dopo Affittopoli rischia di scoppiare il caso “Impiantopoli”? La denuncia del M5S Roma e dell’associazione CarteinRegola

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Assemblea Capitolina, patrimonio, trasparenza e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...