La verità è rivoluzionaria…

La scoperta di una diffusa rete in cui si intrecciano mafia e corruzione  piomba sulla  Capitale come un “fulmine a ciel sereno”. Ma è veramente così? Noi di Carteinregola avevamo visto  da tempo, non i reati, ma la diffusa  abdicazione della classe politica romana  alla tutela dell’interesse pubblico,  e il progressivo scivolamento di pezzi consistenti di istituzioni e partiti verso il confortevole mondo dei favori ai privati, che della corruzione rappresenta l’anticamera e  il terreno di coltura più favorevole…

aula 18nnov

Adesso è il momento di rimboccarsi le maniche, di approfittare di questa terribile verità, che ogni giorno si arricchisce del disvelamento di ulteriori  legami e interessi, per fare piazza pulita del passato e rendere  finalmente Roma una cità “normale”. Una città dove si rispettano le regole e dove si lavora per il bene della collettività.

Ci aspetta un periodo difficile: noi di Carteinregola ci impegneremo a fondo, soprattutto perchè si  mantenga saldo il timone della ragionevolezza sulla rotta della legalità e della democrazia, senza cedere alla demagogia e alle semplificazioni del “è tutto un magna magna” . Nell’unico modo possibile: facendo chiarezza,  pretendendo  trasparenza,  e soprattutto diffondendo  buona informazione. Come abbiamo fatto – per primi e piuttosto isolati – anche a proposito degli attacchi  al Sindaco Marino,  solo pochi giorni fa, quando c’era chi chiedeva le dimissioni del Sindaco e l’azzeramento della Giunta per 8 multe, o per le risultanze di un sondaggio commissionato e diffuso da esponenti dello stesso partito di maggioranza, o per un autentico disagio di molti cittadini montato a regola d’arte dall’opposizione di centro destra. Ora possiamo dire che abbiamo fatto bene a levare la nostra voce per distinguere i fatti dalle opinioni e per dare la giusta dimensione a quello che stava accadendo. E adesso che tutti sono diventati “paladini di Marino” –  come quelli che il grande Tom Benettollo definiva “partigiani del 26 aprile” – noi continueremo invece a sollevare critiche e ad avanzare richieste, per aiutare il Sindaco e la Giunta a portare la città fuori da questo pantano. E lavoreremo  perchè alle prossime elezioni i cittadini romani possano scegliere  chi mandare al governo giudicando l’operato e le proposte dei candidati, fuori dagli intrecci di interessi che hanno stritolato non solo l’economia , ma la stessa dignità della città.

Post scriptum (senza parole): “...Siamo quelli condannati ad arrivare sempre secondi dietro a chi ha i soldi e le preferenze, se volessimo candidare uno della nostra generazione alle regionali ci verrebbe detto “ok, ce l’hai un milione di euro per la campagna?Tommaso Giuntella, Presidente della Federazione romana del PD, Huffington Post 7 dicembre 2014

annaemmebi@gmail.com

Leggi anche

stefano M5S chiave aula giulio cesare campidoglio 13 novembre 2014

Il consigliere M5S Stèfano in Aula Giulio Cesare in Campidoglio il 13 novembre 2014

Chi controlla i controllori : la vicenda Commissione Trasparenza

Con le dimissioni di Giovanni Quarzo (FI), indagato per associazione a delinquere di stampo mafioso , si riaprono i giochi per la Presidenza  della Commisione Controllo Garanzia e Trasparenza.  Nel luglio 2013 il centrodestra  riuscì a “soffiare” la presidenza ai Cinquestelle, con un escamotage in cui, da quanto emergerebbe dalle indagini in corso, ci mise lo zampino pure  Carminati.  Adesso vedremo se i 13 consiglieri di centrodestra, con i loro ben 9 gruppi (e altrettanti capigruppo),  al momento buono avranno l’ardire  di  rieleggere un  presidente della propria area in uno dei ruoli chiave per il controllo democratico della amministrazione capitolina…(> leggi tutto)

Alla città serve un cambiamento “chirurgicoPubblicato il 06/12/2014

Mafia Capitale: una questione di anticorpi Pubblicato il 03/12/2014

La nuova Presidenza dell’Assemblea Capitolina eletta venerdì 5 dicembre

nuova presidenza campidoglio 5 dicembre 2014

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Mafia capitale, politica della cttà e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a La verità è rivoluzionaria…

  1. vincenzo ha detto:

    Correttezza, lealtà, rispetto non potrebbe che portare il Sindaco a fare un passo indietro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...