Partecipiamo all’Assemblea Capitolina sul Decreto “Salvaroma”

Martedì 18 marzo, dalle 14 alle 20,  si terrà la seduta dell’Assemblea Capitolina   con l’Ordine del Giorno MISURE PER IL CONTENIMENTO DELLA SPESA DI ROMA CAPITALE. Carteinregola, che invita i cittadini a presenziare all’Assemblea,  scriverà  al Sindaco e al Presidente del Consiglio Coratti per conoscere le modalità di partecipazione dei cittadini al dibattito

campidoglio 4 aprile 1 light

Nei giorni scorsi sono circolati tra molte realtà territoriali cittadine documenti   che annunciavano che “l’assemblea del 18 marzo dovrebbe svolgersi secondo modalità diverse dal solito, aperta alla partecipazione della cittadinanza e delle associazioni”,  invitando cittadini e associazioni  a recarsi in Campidoglio (1) poichè “nelle intenzioni della Giunta, il Consiglio di martedì 18 marzo dovrebbe essere aperto alla città e permettere a tutti di prendere parola al fine di concludere la seduta con un documento di indirizzo condiviso(2). Tuttavia  non abbiamo trovato tracce di questa possibilità nè su organi di stampa, nè sul sito di Roma Capitale, dove è solo annunciato che “per consentire la partecipazione più ampia possibile, i cittadini possono inviare proposte, suggerimenti e documenti all’indirizzo di posta elettronica presidenza.assembleacapitolina@comune.roma.it (3).  Inoltre la convocazione è incompleta, perchè rimanda all’Ordine del giorno “allegato”, che  non è allegato (4). E l’agenzia ASCA  annunciava i giorni scorsi un programma assembleare nutrito di argomenti piuttosto delicati, tra cui il transito dei bus turistici nelle ZTL, i dehors, la trasparenza servizio trasporto pubblico, (5).

Carteinregolascriverà  al Sindaco e al Presidente del Consiglio Coratti, chiedendo di conoscere se il 18 marzo siano previste modalità di partecipazione dei cittadini  e con quali criteri, per evitare false aspettative o per cheidere di partecipare al dibattito. Per Carteinregola la strada di allargare alla cittadinanza il confronto su questi temi è sicuramente quella giusta, per cui invita  il Sindaco,  la Giunta e le forze di governo a indire  un’assemblea con le associazioni e i comitati di quartiere cittadini per condividere  anche attraverso il dibattito pubblico i gravissimi  problemi che affliggono la nostra città.

campidoglio mosaico orizz 1
Il Presidio di carteinregola l’anno scorso in Campidoglio

VEDI ANCHE

Terzo Decreto Salvaroma: gli obblighi per Roma Capitale (11 marzo) https://carteinregola.wordpress.com/2014/03/11/terzo-decreto-salvaroma-gli-obblighi-per-roma-capitale/

RIMETTI A NOI I VOSTRI DEBITI (4 marzo) https://carteinregola.wordpress.com/2014/03/04/rimetti-a-noi-i-vostri-debiti/

CORRELATI

15 marzo 2014 Il Messaggero Il Campidoglio chiede “aiuto” ai cittadini scarica l’articolo  Il tempo 15.03 Il duello PD – Marino(1)

Il monitore romano  Campidoglio Salva Roma, martedì si insedia la cabina regia. Ecco i nomi  Si insediera’ in Campidoglio martedi’ mattina (18 marzo), nel giorno della seduta straordinaria dell’Assemblea capitolina sul Salva Roma, la cabina di regia sull’attuazione del decreto del Governo Renzi, per cominciare a lavorare sul piano di rientro triennale del debito del Comune di Roma e impostare il cronoprogramma, sapendo che la data limite e’ fissata all’inizio di giugno. Del gruppo di lavoro faranno parte il sindaco Ignazio Marino, il sottosegretario Giovanni Legnini, il deputato Marco Causi, il segretario regionale del Pd, Fabio Melilli, l’assessore al Bilancio, Daniela Morgante, il vicesindaco e assessore al Patrimonio, Luigi Nieri, la coordinatrice della Giunta, Alessandra Cattoi, l’assessore ai Trasporti, Guido Improta, il presidente della commissione Bilancio, Alfredo Ferrari. E ancora il ragioniere generale, Maurizio Salvi, il direttore generale del Comune, Liborio Iudicello, il capo di Gabinetto del sindaco, Luigi Fucito, il caposegreteria Silvia Decina e il delegato ai rapporti con la Giunta, Mattia Stella.

_____________________________________________________________

(1) le sedute del Consiglio Capitolino sono pubbliche. Si entra nel palazzo Senatorio (quello centrale con le fontane) accedendo dalla scala sul lato  sinistro dell’edificio (non quella sulla facciata ) , si lascia un documento e si ritira il passi al controllo e si raggiunge la Sala Giulio Cesare,  al primo  piano.

(2) vedi il COMUNICATO in calce:  Roma come Atene: arriva la “troika” anche nella capitale Appello per una mobilitazione generale al Campidoglio

(3) Contenimento spesa Roma Capitale, invia le tue proposte Roma, 15 marzo – Martedì prossimo, 18 marzo, l’Assemblea capitolina affronta in seduta straordinaria il tema “Misure per il contenimento della spesa di Roma Capitale”. Per consentire la partecipazione più ampia possibile, i cittadini possono inviare proposte, suggerimenti e documenti all’indirizzo di posta elettronica presidenza.assembleacapitolina@comune.roma.it. Tutta la documentazione verrà esaminata e consegnata agli organi dell’Amministrazione che dovranno mettere a punto il Piano per la razionalizzazione delle risorse di Roma Capitale.

Stranamente  l’avviso sul sito del Comune è del 14 marzo, mentre il comunicato dei comitati e delle associazioni che annunciava la “partecipazione dei cittadini” ha cominciato a circolare il 12 marzo.

(4) scarica la convocazione del 18 marzo dal sito di Roma Capitale AC_convocazione_18032014

(5)( ASCA) – Roma, 10 mar 2014 – ”A seguito della riunione dei capigruppo di questa mattina si e’ deciso che domani martedi’ 11 marzo, dalle 16 alle 20, si terra’ una seduta dell’Assemblea capitolina sui provvedimenti che riguardano il transito e lo stazionamento dei bus turistici nelle ZTL e il Regolamento per l’elezione dei consiglieri aggiunti. In discussione anche le mozioni sul tema dello ius soli, i dehors, la trasparenza servizio trasporto pubblico, l’abolizione delle botticelle e la promozione del telelavoro. Per quanto riguarda l’annunciata seduta straordinaria sulle misure per il contenimento del deficit di Roma Capitale si e’ previsto di posticiparne i lavori per la giornata di martedi’ 18 marzo 2014”. A renderlo noto l’Ufficio stampa della Presidenza dell’Assemblea capitolina

_________________________________________________________

COMUNICATO:  Roma come Atene: arriva la “troika” anche nella capitale Appello per una mobilitazione generale al CampidoglioMartedì 18 marzo si terrà il Consiglio Comunale straordinario sul “Salva Roma”. L’Assemblea capitolina dovrebbe svolgersi secondo modalità diverse dal solito, aperta alla partecipazione della cittadinanza e delle associazioni.
Napolitano ha controfirmato il “decreto Enti Locali”, all’interno del quale all’art. 16 sono presenti le cosiddette misure “Salva Roma”; si tratta dell’ultimo attacco del Governo che con il ricatto del debito intende spianare la strada alle privatizzazioni e messa in vendita del patrimonio pubblico.

Un piano triennale di “lacrime e sangue”, di tagli indiscriminati alla collettività, in cui “la riduzione del disavanzo e il riequilibrio del bilancio” diventano il capestro con cui negare ai cittadini il diritto ad una gestione pubblica e partecipata dei servizi, nonché ad un utilizzo sociale del patrimonio immobiliare di cui invece si prevede la liquidazione, con l’obbiettivo di fare cassa privando la collettività di un bene comune che gestito socialmente costituisce una risorsa.
Il decreto prevede infatti le solite ricette draconiane di austerity, tramite un attacco frontale ai beni comuni e ai diritti dei lavoratori: per un verso l’imposizione delle privatizzazioni, dei licenziamenti e delle dismissioni, per altro il “commissariamento” del Sindaco, Giunta e Consiglio Comunale. L’amministrazione capitolina sarà sottoposta ad una vera e propria “troika”, composta da Presidenza del Consiglio, Ministero dell’Interno e Ministero dell’Economia, che dovrà approvare il piano triennale di rientro dal debito predisposto dal Comune di Roma.
Una tenaglia che impedisce di derogare dal “patto di stabilità” voluto dal Governo e dall’Europa.

Il disavanzo di bilancio e il piano di rientro triennale, con l’indicazione delle misure per il contenimento dei costi, non devono essere trasformati in uno strumento di colpevolizzazione dei cittadini di Roma, ai quali sottrarre servizi pubblici e beni comuni!
Non intendiamo lasciare in mano alle solite lobbies economico-finanziarie ciò che ci appartiene. Per questo ci apprestiamo a contrastare questo disegno feroce, rilanciando un nuovo modello di città che guardi al godimento dei beni comuni e del welfare locale, attraverso la riappropriazione sociale e la gestione partecipativa dei servizi pubblici.

Nelle intenzioni della Giunta, il Consiglio di martedì 18 marzo dovrebbe essere aperto alla città e permettere a tutti di prendere parola al fine di concludere la seduta con un documento di indirizzo condiviso.
Invitiamo i cittadini e le realtà sociali, che si battono per la tutela dei beni comuni e per un nuovo modello di città contro le politiche di austerity, a partecipare per imporre un confronto aperto sulle decisioni che interessano il destino di Roma: la qualificazione e gestione pubblica dei servizi e del patrimonio sui quali ribadire l’opposizione ad ogni forma di privatizzazione e dismissione.

Chiediamo alla Giunta Marino di decidere se sottostare ai diktat della “troika” o aprire un confronto con chi da tempo oppone alle politiche di austerity un nuovo modello di città. Non permettiamo che a Roma si ripetano le stesse devastanti ricette che hanno messo in ginocchio Atene.

Mobilitiamoci tutte/i il 18 marzo al Campidoglio perchè Roma non si vende, Roma si difende*Arci Solidarietà OnlusAssociazione Articolo 3Associazione Oltre la
CrescitaComitato No all’accordo Acea-MekorotComitato Roma 12 per i Beni
ComuniConfederazione Cobas RomaCoordinamento lavoratori/rici autoconvocat*-
contro la crisi Coordinamento Romano Acqua PubblicaFederazione PRC
RomaLista Disoccupati e Precari Roma NordPatrimonio Comune* (A Sud, Action
Diritti in movimento, Alba Roma, Angelo Mai, Casale PAchamama, Centro
Civico Uscita 23, Cinecittà Bene Comune, Cinema America Occupato, Comitato
cittadino per l’uso pubblico delle caserme, Comitato occupanti Tor de
Schiavi 101, Comitato Sviluppo Locale Piscine di Torre Spaccata,
Cooperativa Corallo, Cooperativa Vivere 2000, Csoa La Strada, Ex
Lavanderia, Csoa Sans Papier, Lucha Y Siesta, Movimento Radicalsocialista
Roma e Lazio, Progetto Macine, Repubblica Romana, Rifondazione Comunista
Roma, Salviamo il Paesaggio Roma e Lazio, Santa Maria della Pietà Bene
Comune, Scuola Pubblica Bene Comune, SCUP, Sinistra anticapitalista Roma,
Sinistra per ROma, Sinistra Unita, Social Pride, Silvicultura Agrocultura
Paesaggio, Teatro Valle Occupato, Unione Inquilini, Urban Experience)
*Un Ponte Per*

 

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in bilancio, Carteinregola, comitati, partecipazione, politica della cttà, sprechi, trasparenza e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...