Succede nel PD di Roma Capitale (dedicato a chi crede ancora a Babbo Natale)

CAMPIDOGLIO MARCO AURELIO LIGHTAGGIORNAMENTI: Un gruppo di amministratori locali del centrosinistra, la mattina del 21 dicembre ha lanciato  un appello in favore dell’assessore Caudo che in poche ore ha raccolto decine di adesioni di Presidenti e Consiglieri dei Municipi di Pd, Sel e Lista Civica Marino,  associazioni e comitati, semplici cittadini (#NoiStiamoConCaudo su Twitter, stoconcaudo@gmail.com): “Noi stiamo con tutti quegli amministratori che lavorano ogni giorno per opporsi a chi vorrebbe una città governata dai soliti poteri e a scapito del benessere dei cittadini. Ci siamo presentanti in campagna elettorale con l’idea che un’altra città fosse possibile, abbiamo affermato, in discontinuità con l’amministrazione precedente, che l’interesse pubblico sarebbe stato al centro di ogni scelta politica. Il centro sinistra ha vinto perché è riuscito a far vincere quell’idea ed è su questo che si basa il consenso degli elettori. Caudo – spiegano i promotori – vuole far vincere l’idea che un’urbanizzazione selvaggia non possa più continuare, che la Capitale di domani deve essere fondata su una riconversione degli spazi e non su un consumo infinito del suolo agricolo…[in calce l’appello e le firme aggiornate alle ore 15 del 22 dicembre (1)

Nella serata di ieri l’assessore  Caudo ha diramato questo comunicato: “Impegno ad adottare presto un nuovo schema di Convenzione Urbanistica“.“Da qualche ora si è diffuso in rete un appello firmato da 36 consiglieri e assessori di diversi Municipi appartenenti a tutti i partiti della maggioranza e sostenuto da tante altre persone e associazioni. Nel corrispondere con quanti hanno voluto in modo del tutto spontaneo ribadire l’importanza di scelte urbanistiche che mettano al centro l’interesse pubblico, chiarisco però che, al di là della lunghezza della proroga concessa alla delibera 70, resta l’impegno di tutta la maggioranza e mio ad approvare il prima possibile un nuovo schema di convenzione che costituisca una giusta sintesi tra le legittime esigenze di sostenibilità economica delle imprese e quelle dei cittadini che chiedono quartieri vivibili e dotati di servizi”.
_______________________________________________________________

Roma, 21 dicembre 2013. La maggioranza PD vota l’emendamento del  centrodestra  che proroga per un anno una delibera che permette di realizzare nuove edificazioni  prima di aver completato le opere di urbanizzazione, contro la richiesta dell’assessore alla Trasformazione Urbana Caudo di una proroga di soli sei mesi.  Carteinregola scrive al nuovo segretario Renzi, ai deputati e ai senatori, al Segretario della Federazione romana  Cosentino,  ai Presidenti e ai consiglieri dei Municipi,  alle sezioni romane del PD.

Sicuramente il Parlamento ha molte questioni importanti di cui occuparsi, e il Partito Democratico ancora di più,  ma ogni tanto dare un’occhiata a quanto succede nell’Aula Giulio Cesare aiuterebbe molti eletti dal popolo della sinistra (con l’eccezione di quanti arrivano dall’assemblea capitolina, si intende) a capire il profondo scoramento che provano molti cittadini romani che ancora sperano in un qualche cambiamento. Non verso “un mondo migliore”, a cui ormai non crede più nessuno, ma almeno verso il rientro in un  minimo sistema di regole, che  facciano  di Roma una  città degna di non sfigurare davanti alle altre capitali europee.

Cambiamento che, nonostante una certa dose di buona volontà del Sindaco Marino  e dei suoi assessori, non appare condiviso da  buona parte della maggioranza capitolina, che sembra intenzionata a continuare le peggiori tradizioni “bipartisan” delle passate consiliature, senza preoccuparsi  neanche di salvare le apparenze.

E noi di Carteinregola, che abbiamo presidiato per quattro mesi l’aula contro le delibere urbanistiche di Alemanno, saremo costretti a ricominciare daccapo, quantomeno come impotenti testimoni (e, per quanto ci è consentito, volenterosi megafoni) di un  degrado politico  che sembra non toccare mai il fondo.

Ultimo episodio (2), molto indicativo della strada imboccata dal Partito Democratico Capitolino, il 19 dicembre, quando con il voto congiunto maggioranza/opposizioni (esclusi Movimento Cinquestelle e Lista Marchini  (3) un pessimo  schema di Convenzione della  precedente amministrazione, che l’assessore alla Trasformazione Urbana Caudo aveva chiesto di prorogare per  soli 6 mesi – il tempo di finire la messa a punto del nuovo schema –  è stato prorogato per  un anno. Così  non solo si allungano i tempi della vigenza dello Schema, che favorisce molto  gli interessi dei costruttori e  molto poco l’interesse della città e dei cittadini, ma   si prevede anche la possibilità che  il nuovo Schema, a cui da mesi sta lavorando l’assessorato, non venga approvato, nel qual caso tornerebbe automaticamente in vigore lo Schema ancora precedente, sempre varato da Corsini, con la Delibera 84/2009. E il nuovo Schema dell’Assessore Caudo  dovrà essere votato  da quegli stessi consiglieri capitolini che con 27 voti favorevoli (17 del PD, 7 del centrodestra, 3 misti) hanno approvato il prolungamento e il potenziale rinnovo del vecchio Schema.

Ed entrando nel merito dello Schema prorogato, che era stato approvato con un “regime transitorio” nel 2011 –  anche allora con un voto trasversale – basti dire che ridimensiona notevolmente, in nome della crisi edilizia, le garanzie  riguardanti non soltanto la realizzazione delle opere di urbanizzazione secondarie, cioè quelle opere pubbliche (scuole, servizi, verde, parcheggi) che consentono la vivibilità di un nuovo insediamento edilizio,  ma anche le stesse opere di urbanizzazione primarie (reti idriche, fognature, illuminazione pubblica, strade,  aree a verde) che i privati dovrebbero realizzare prima dell’ultimazione delle costruzioni residenziali o di altre destinazioni di loro esclusivo interesse  (e Roma è già piena di quartieri dormitorio dove i servizi  pubblici  “da eseguire a cura dei privati” non sono mai stati realizzati..).

Ma soprattutto è devastante il “sottotesto” della votazione: l’Assessore chiede alla sua maggioranza di non prorogare oltre sei mesi lo Schema, assicurando che il nuovo Schema, che torna a tutelare l’interesse pubblico, è praticamente pronto, e il PD vota compatto (tutti i consiglieri presenti!) un emendamento dell’opposizione che va nella direzione opposta, a favore degli interessi privati.

A Roma, ormai, a un Partito Democratico che si faccia interprete degli interessi della collettività e non di quelli di sempre, ci crede solo più chi crede ancora a Babbo Natale…

[ma questa lettera è in realtà un accorato appello a quel pezzo di PD che, come noi, vuole ancora testardamente  credere che un cambiamento sia possibile]

> leggi l’articolo di Carteinregola e leggi i documenti con i dati degli esiti delle votazioni

_____________________________________________________________

(1) #NoiStiamoConCaudo     

Noi stiamo con Giovanni Caudo.
Noi stiamo con tutti quegli amministratori che lavorano ogni giorno per opporsi a chi vorrebbe una città governata dai soliti poteri e a scapito del benessere dei cittadini.
Ci siamo presentanti in campagna elettorale con l’idea che un’altra città fosse possibile, abbiamo affermato, in discontinuità con l’amministrazione precedente, che l’interesse pubblico sarebbe stato al centro di ogni scelta politica.
Il centrosinistra ha vinto perché è riuscito a far vincere quell’idea ed è su questo che si basa il consenso degli elettori.
Caudo vuole far vincere l’idea che un’urbanizzazione selvaggia non possa più continuare, che la Capitale di domani deve essere fondata su una riconversione degli spazi e non su un consumo infinito del suolo agricolo. Chiedere che i servizi essenziali a carico dei costruttori siano realizzati prima del rilascio della concessione a costruire, non rappresenta un atto straordinario, ma solo un elemento di civiltà.
Chi ha votato il rinnovo, da 6 mesi ad un anno, della delibera 70 voluta dalla giunta Alemanno non ha permesso di ristabilire un giusto equilibrio tra le esigenze dei costruttori e quelle dei cittadini.
Facciamo appello a tutte le forze della maggioranza affinché si promuovano il riuso e la rigenerazione di aree già edificate e non si ridimensionino ulteriormente, in nome della crisi edilizia, le garanzie riguardanti la realizzazione delle opere di urbanizzazione primaria e secondaria, definite proprio per scongiurare le speculazioni edilizie e la costruzione di nuove abitazioni ad ogni costo.

Sottoscrivono (*)

(2) Fin dalle prime settimane dopo l’insediamento della nuova Giunta, alcuni esponenti del partito di maggioranza hanno lanciato dalle testate dei più seguiti  quotidiani cittadini critiche assai pesanti verso il Sindaco, verso la Giunta e soprattutto  verso l’Assessore alla Trasformazione Urbana, spesso nell’occhio del ciclone  in quanto deve gestire la pesante eredità urbanistica della  precedente (e delle precedenti) amministrazione, fatta di varianti e deroghe al Piano Regolatore Generale, Accordi di programma su misura dei privati, compensazioni  edificatorie “in aria” che non si sa dove e in che misura finiranno di atterrare, a cui si deve aggiungere  la crisi economica di una  città che ha sempre e solo puntato sul mattone. E le critiche piovono dopo che  tutti i  partiti attualmente al governo della città – ma non solo – durante la campagna elettorale hanno sbandierato ai quattro venti lo “stop al consumo di suolo”, “la città sostenibile”, “la rigenerazione urbana” etc etc etc … (> vedi anche la posizione dell’attuale  Commissione urbanistica nella vicenda di Casal Giudeo nel nostro post Vola il cemento )

(3) Gli esponenti presenti di SEL non hanno partecipato al voto, ma non hanno votato contro l’emendamento del centrodestra. Carteinregola scriverà una lettera anche a loro. Non ha partecipato al voto sull’emendamento neanche Alessandro Onorato, della Lista Marchini (Alfio Marchini invece era assente)

* SOTTOSCRIVONO L’APPELLO (aggiornato al 24 dicembre)

Sottoscrivono:       ***   per sottoscrivere inviare una mail a stoconcaudo@gmail.com   ***
Jacopo Argilli,Consigliere I Municipio
Graziella Manca,Consigliere I Municipio
Mauro Cioffari,Consigliere I Municipio
Manuel Giugliano,Consigliere XII Municipio
Alessio Stazi,Assessore IX Municipio
Andrea Valeri, Assessore I Municipio
Anna Vincenzoni, Assessore I Municipio
Marco Pineschi, Consigliere II Municipio
Giovanna Seddaiu,Consigliere II Municipio
Mattia Ciampicacigli, Consigliere II Municipio
Tytty Santoriello, Assessore II Municipio
Andrea RollinConsigliere II Municipio
Mario Giancotti,Consigliere II Municipio
Rolando Zorzi,Consigliere II Municipio
Paolo Leccese, Consigliere II Municipio
Alessandro Ricci, Consigliere II Municipio
Emilia La Nave, Assessore II Municipio
Carlo Manfredi,Consigliere II Municipio
Guido Laj, Assessore II Municipio
Celeste Manno, Consigliere II Municipio
Elena Improta Consigliere II Municipio
Nathalie Naim, Consigliere I Municipio
Giovanni Figà Talamanca, Consigliere I Municipio
Fabrizio Cascapera, Consigliere III Municipio
Valeria Milita, Consigliera III Municipio
Marco Carella, Consigliere V Municipio
Andrea Procacci,  Consigliere V Municipio
Carla Corciulo, Consigliere IV Municipio
Aldo Benassi,Consigliere VII Municipio
Emiliano Cofano,Consigliere VII Municipio
Cinzia Lancia, Consigliere VII Municipio
Loris Antonelli, Assessore VII Municipio
Daniela De Lillo, Assessore VII Municipio
Sonia Cardillo, Consigliere IX Municipio
Federica Inches, Consigliere X Municipio
Monica Schneider, Consigliere X Municipio
Eugenio Bellomo, Consigliere X Municipio
Matteo Manenti, Consigliere XIII Municipio
Mauro Tagliacozzo, Consigliere IX Municipio
Alberto Belloni,Consigliere XI Municipio
Alfredo Toppi,Consigliere XI Municipio
Ileana Izzillo, Assessore XI Municipio
Armando Alviti, Consigliere Xll Municipio
Alberta Maranzano, Consigliere XII Municipio
Loredana Mozzilli, Assessore XII Municipio
Francesco Marchizza, Consigliere XIII Municipio
Marcello Iacobelli, Consigliere XIII Municipio
Fabrizio Modoni, Consigliere XIV Municipio
Silvia Ascani, Consigliere XIV Municipio
Sonia Luche consigliera XIV Municipio
Ivan Errani, Assessore XIV Municipio
Elisabetta Papini, Consigliere XIV Municipio

Andrea Catarci, Presidente Municipio Roma VIII
Giuseppe Gerace, Presidente II Municipio
Susi Fantino, Presidente VII Municipio
Rita Paris, Consigliere Roma Capitale

Maria Pia Pizzolante, Presidente TILT!
Livio Grillo, TILT!
Alessandra Bisozzi, TILT!
Giulia Giraudo, TILT!
Arianna Massi, TILT!
Tiziano Schiena, TILT!
Marco Possanzini, TILT!
Cinzia Paolillo, Associazione daSud
Danilo Chirico, Associazione daSud
Carmen Vogani, Associazione daSud
Equorete
Anna Maria Bianchi, Carte in Regola
Edoardo Salzano, “Eddyburg”
Antonella D’Ambrosio, Coordinamento romano del Forum “Salviamo il Paesaggio”
Marco Frisari, Cooperatore Sociale – Municipio Roma IX
Barbara Manara, Portavoce comitato “Parco Piccolomini”
Adriana Fornaro, Comitato di quartiere Amici della Madonnetta
Anna Maria Ceci, Salviamo il Paesaggio
Pasquale De Sole, Presidente comitato Forte Boccea Bene Comune
Mimmo D’Orazio,  Comitato di quartiere “Serpentara”
Comitato Colle Salario III Municipio
Vittorio Salvatore, Comitati contro l’urbanizzazione “Piccola Palocco”
Associazione Cecchignola Vivibile
Franco Trane Presidente Comitato di quartiere “Casal Palocco”
Comitato di quartiere “Salviamo Talenti”
Giuseppe Maria Amendola, Presidente del Consorzio Tiberina – Agenzia di sviluppo per la valorizzazione integrale e coordinata del Bacino del Tevere
Maria Colagrossi, Comitato di quartiere “Villa Certosa”
Elio Graziani, Presidente del Comitato di quartiere “Osteria del curato”
Comitato “Innocenzo X-Pamphili”
Marconi videoDem
Aldo Pirone, Comunità Territoriale VII Municipio
Bruno Capelli, Comitato di quartiere “Don Bosco”
Giacomo Lepri, Presidente cooperativa agricola Co.r.ag.gio.
Paolo Capuzzo, Libera presidio Roma 7
Rosanna Oliva, Presidente di Aspettare stanca.
Coordinatore della Comunità Territoriale del VII Municipio
Roberto Di Leo, Comitato Parioli Pinciano
Cittadinanza Attiva “Nomentano”
Amedeo Trolese, Legambiente
Catello Masullo, PresidenteAssociazione Abitanti Prato della Signora e Zone Collegate
“Mobilitiamoci”
Luigi Straffi, Associazione Neworld – ecologia e sociale
Antonietta Campilongo, Associazione Neworld – ecologia e sociale
Ludovica Bertelli, Comitato di quartiere “Parco della Madonnetta”
Alberto Toso Fei, Presidente Comitato Cinema America
Rodolfo Bosi, Associazione “Verdi Ambiente e Società”
Laura Rossi, “Salviamo il Paesaggio”
Paolo Monti, “Salviamo il Paesaggio”
Oreste Rutigliano-Consigliere Nazionale Italia Nostra
Vanna Mannucci -Vicepresidente Italia Nostra Roma
Mirella Belvisi-Vicepresidente Italia Nostra Roma
Mario Attorre-Consigliere Italia Nostra Roma
Anna Barberio-Consigliere Italia Nostra Roma
Annalisa Cipriani-Consigliere Italia Nostra Roma
Gemma Mezza-Consigliere Italia Nostra Roma
Nelly Santoly- Italia Nostra Roma
Patrizia Ugolotti-Consigliere Italia Nostra Roma

Altre adesioni:

Igiaba Scego
Vezio de Lucia
Danilo Proietti
Michela Desidera
Andrea Brogi
Sonia Pregagnoli
Agnese Ambrosi
Alberto Pesce
Marco De Santis
Francesco Palaia
Aldo Luciani
Andrea De Filippis
Francesca Irene Thiery
Guido Allegrezza
Maria Regina Garau
Angela Pignataro
Sandro Calmanti
Olga Lorè
Ferdinando Suraci
Claudio Goffi
Rosario Platania
Michele Ferro
Luca Asterri
Fabrizio Villani
Pier Angela Colussi
Maria Zangari
Silvia Acquistapace
Piero Morandini
Giulio Lo Bascio
Andrea Pisauro
Eva Cesqu
Eleonora Rogato
Fabio Bonanno
Enzo Carbone
Rino Bianchi
Rita Battaglia
Antonio Lanza
Maria Claudia Dongu
Maria Meloni
David Nicodemi
Massimo Leone
Teresa Ducci
Rosina Garritano
Valeria Morselli
Fabio Limiti
Sandro Dauri
Bruno Capezzali
Carlo Terriaca
Paola Ronci
Leonardo Musci
Luca Montuori
Giuseppe Carmelo Laghezza
Silvia Garozzo
Pasquale De Sole
Milena Farina
Florinda Fabiano
Letizia Baracchini
Marina D’Ortenzio
Giorgio Morelli
Francesco Pellegrino
Savino Petrelli
Rossana Franceschi
Simonetta Liverani
Clara Nicita
Giorgio Bertini
Simon Carlo Cossutta
Francesco Bonazzi
Angelica Buzzacconi
Valeria Grilli
Carlo Valorani
Paola Valente
Dante Maria Ferroni
Basilio Ciccarello
Laura Soffietti
Anna Rosa Franzoni
Francesca Bellucci
Alessandro Martini
Rita Taggi
Manilla Calabretta
Giuseppe Izzi
Paolo Santalucia
Carla Boto
Giovanni Fillari
Felice Zingarelli
Claudio Mereu
Antonio Lucci
Anna Rosa Franzoni
Marco Magni
Luigi D’Artibale
Gabriele Pistilli
Gianna Cioni
Carmelo Caravella
Massimo Attias
Luca Bergamo
Irene Ranaldi
Gian Carlo Marchesini
Riccardo Evangelista
Luciana Negro
Giuseppe Izzi
Antonio Castronovi
Fabio Colombo
Giulia Gemignani
Adriana Moi
Simone Paoletti
Nicola Rossi
Piera Rella
Francesca Digiacomantonio
Giorgio Giannini
Enzo Castellana
Gemma Mezza
Gigliola Tullii
Colletta Gianluca
Anna Lucia Nicosia
Stefano Nigro
Simonetta Madussi
Adriano Labbucci
Mario Attorre
Maurizio Catroppa
Monica Angela Grazia Scanu
Roberto Marino
Maria Mazzei
Maurizio Aprea
Pierangela Frau
Alessio Amodio
Luca Catalano
Laura Ferretti
Sara Mesa
Gianantonio Cultrone
Antonio Bottoni
Daniela Gasparini
Agostino Cassaro
Adele Galli
Claudio Arbib
Claudio Lombardi
Pier Michele Strappini
Federico Maschietto
Piero D’Orazi
Alessandro Toti
Tommaso Sasso
Loredana Di Guida
Daniela Monterosso
Anna Gorini
Carlo Ranesi
Antonella Bilà
Vittoria Crisostomi
Brunello Berardi
Alessandro Ammann
Annamaria Orlandi
Giulio Sardi
Anna Coen
Liberato Cimmino
Vera Marchetti
Sebastiano Gissara
Marco Cremisini
Isabella Spada
Alessandro Albanesi
Ilaria Rossi Doria
Anna Coen
Rossana Lama
Giuseppina Cocucci

 

aggiornato al 10 gennaio 2014

*** SOTTOSCRIVETE (inviando una mail a stoconcaudo@gmail.com) E CONDIVIDETE SUL VOSTRO PROFILO! ***

RASSEGNA STAMPA

23 dicembre 2013 Abitarearoma http://www.abitarearoma.net/la-convenzione-alemanno-favore-dei-costruttori-il-pd-ne-vota-la-proroga-insieme-al-centrodestra/

23 dicembre 2013 Corriere della Sera Campidoglio: AAA cercasi vicesindaco
Pd esplora candidature per sostituire Nieri Pressing di Cosentino sul sottosegretario Legnini: «Marino da solo non ce la fa». Nel mirino anche Caudo (Urbanistica) in seguito alla polemica sulla proroga della delibera 70 http://roma.corriere.it/roma/notizie/politica/13_dicembre_22/campidoglio-aaa-cercasi-vicesindaco-pd-esplora-candidature-sostituire-nieri-42dd9978-6ae7-11e3-b22c-371c0c3b83cf.shtml

23 dicembre 2013 Roma Today Case prima dei servizi: il Pd scarica le colpe sull’assessore Caudo Il capogruppo D’Ausilio e il presidente della commissione urbanistica Stampete spiegano: “Visto che i primi 6 mesi sono trascorsi invano, il Pd ha valutato in aula di estendere la proroga a un anno affinché l’Assessore avesse il tempo necessario per agire”http://www.romatoday.it/politica/polemiche-delibera-70-pd-colpe-di-caudo.html

2e dicembre 2013 scarica il trafiletto di Repubblica REPUBBLICA SU IOSTOCONCAUDO 22 dicembre 2013

(OMNIROMA) – Un appello a sostegno dell’assessore alla Trasformazione Urbana di Roma Capitale Giovanni Caudo, contrario all’intesa bipartisan, giovedì in Consiglio comunale, sull’emendamento di Roberto Cantiani (Ncd) che ha rinnovato la del…

Il Quotidiano del Lazio |
www.ilquotidianodellazio.it/…/municipi-di-roma-a-sostegno-di-giovanni…‎
NoiStiamoConCaudo: staffetta di solidarietà per l’assessore all’Urbanistica.

Romait.it | Le notizie di Roma www.romait.it/cerca.php?anno=2013‎
#NoiStiamoConCaudo: staffetta di solidarietà per l’assessore all’Urbanistica. #NoiStiamoConCaudo: questo lo slogan della staffetta a sostegno dell’operato … MUNICIPI DI ROMA A SOSTEGNO DI GIOVANNI CAUDO · #NoiStiamoConCaudo: staffetta di solidarietà per l’assessore… > …

21 dicembre Roma Today Case prima dei servizi, dai municipi sostegno all’assessore Caudo: “Il Pd preferisce Cantiani” Un documento, sottoscritto da consiglieri di Sel e lista Civica Marino, dichiara pieno sostegno all’assessore. Il Pd giovedì, votando con il centrodestra, ha di fatto preferito la linea del centrodestra http://www.romatoday.it/politica/delibera-70-caudo-proteste-di-sel.html

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Succede nel PD di Roma Capitale (dedicato a chi crede ancora a Babbo Natale)

  1. fausto ha detto:

    Una tristezza, ma si tratta di uno schema diffuso. Anche qui a Modena siamo messi male: fino a qualche mese fa tenevano banco i piani per gettare altro cemento inutile sugli spazi liberi rimasti. L’aspetto forse più sciagurato della faccenda è l’enorme spreco di soldi pubblici e privati in scatoloni di muratura che resteranno vuoti; una cosa grave visti i chiari di luna del momento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...