Legge sul consumo di suolo, lo stato delle cose

Continua l’iter  delle proposte di legge sul consumo di suolo su due binari paralleli: quello dello stato/regioni, con la Conferenza Unificata sul DDL del Ministro Orlando, e quello parlamentare, dove le proposte sono arrivate a 8…

AGGIORNAMENTO 12 OTTOBRE 2013: ENRICO LETTA SUL DISEGNO DI LEGGE DEL CONSUMO DI SUOLO:  il governo ha “presentato un disegno di legge sul consumo del suolo”, che “sara’  collegato alla legge di stabilita’, perche’ vogliamo che abbia un iter rapido”. “C’e’ un no – ha proseguito il premier – al tema della spinta ad usare gli oneri di urbanizzazione per le partite correnti: quanti ne sono stati spinti di non necessari per recuperare risorse?”. Secondo il Presidente del Consiglio dunque “c’e’ la necessita’ di andare verso regole che individuino nuove costruzioni solo se non c’e’ possibilita’ di riusare il patrimonio edilizio precedente” e “c’e’ anche la questione dei suoli agricoli”, su cui ci sono state molte “scelte sbagliate, anche a livello comunitario”. “Sul consumo del suolo invitero’ il Parlamento a un rapidissimo esame e ad una rapida approvazione”, ha concluso (> Leggi l’articolo  di Il mondo)

la storta 30 maggio 2013

Costruzione di un complesso edilizio in mezzo alla campagna lungo la via della Storta

Il Ministro dell’Ambiente Orlando, interpellato a margine della presentazione della II edizione degli Stati generali della Green economy 2013(1) , ha dichiarato  che si augura che la Conferenza Unificata Stato Regioni ed Enti Locali, che si sta riunendo in queste ore,    “esprima un parere positivo e rapido sul disegno di legge sul consumo del suolo, che le è stato inviato nel luglio scorso” (SCARICA IL DDL ddl consumo suolo 15 giugno 2013). Per il Ministro  “continuare a costruire nelle condizioni date, a fronte di un’assenza di domanda e nessuna giustificazione demografica, significa davvero sfidare la sorte. Siccome le regioni sono le più direttamente in prima linea su questo fronte mi aspetto parere positivo e rapido(2)

In realtà nel luglio scorso il testo del Governo, che riprendeva  la proposta di DDL presentata dal Ministro Catania nella precedente legislatura, senza però recepirne gli emendamenti già espressi dalle Regioni,  era stato bocciato dai tecnici regionali, in quanto  “risulterebbe lesivo delle competenze regionali, rischiando di innescare contenziosi tra livelli di Governo e con i privati in ragione della espressa previsione di divieto, per un periodo di tre anni, di consumo di superficie agricola che, per come definita nel medesimo articolato, equivale ad un indifferenziato e sostanziale (dunque inaccettabile) blocco degli strumenti urbanistici vigenti. Per tali motivazioni, le Regioni avevano ritenuto inemendabile il Ddl approvato dal CdM e  ribadito la necessità di definire i principi fondamentali in materia di governo del territorio che fungano da necessaria cornice all’azione legislativa e programmatica delle Regioni ormai da decenni consolidata e volta allo sviluppo sostenibile dei sistemi urbani e territoriali”(3)

Nella  Conferenza Unificata in corso quindi, potrebbero essere ripresi  quegli emendamenti già formulati dalle Regioni e inseriti nella Proposta di legge da portare in Parlamento.

Rispetto all’iter parlamentare, presso la Commissione Ambiente della Camera sono depositate altre 8 proposte di legge di alterattanti gruppi o parlamentari (4),  che in realtà non hanno un oggetto  completamente sovrapponibile a quello del DDL di Orlando/Catania. Infatti, mentre il DDL, firmato anche dal Ministro delle Politiche agricole alimentari e forestali, Nunzia De Girolamo,  riguarda il consumo di suolo agricolo, le  proposte al vaglio della Commissione Ambiente abbracciano anche il governo del territorio, compresa la rigenerazione urbana e altri aspetti che, per alcune proposte come quella di cui è primo firmatario il Presidente della Commissione Ambiente Ermete Realacci,  hanno suscitato una valanga di critiche  di  urbanisti, giuristi, comitati e ambientalisti, che denunciavano il rischio che la legge per la riduzione del consumo di suolo in discussione ottenesse esattamente l’effetto opposto (5)

Gli sviluppi futuri dovrebbero portare al raggiungimento in Commissione di un testo di legge unificato da sottoporre al voto delle Camere, oppure, dovendo far convergere le varie proposte di legge dei  gruppi  sul Decreto governativo, di una versione finale del decreto emendato dalla Commissione  attraverso la discussione delle diverse proposte. Intanto Legambiente, di cui è Presidente onorario lo stesso Realacci, il 30 settembre ha presentato alla Commissione e al Ministro Orlando un  contributo  che “concentra l’attenzione sul Disegno di Legge approvato dal Governo il 15 Giugno 2013 e propone integrazioni e modifiche per aumentarne l’efficacia, che consentano di spostare l’attenzione sulla riqualificazione urbanistica e su quella energetica e antisismica del patrimonio edilizio esistente” che – a quanto pare – recepisce alcune parti della Proposta di Legge del Movimento Cinque Stelle (6)SCARICA IL PDF proposte Legambiente legge consumo di suolo 30 settembre 2013.

In attesa di ulteriori sviluppi, invitiamo esperti, cittadini e comitati a mandare segnalazioni e  commenti sulle varie proposte di legge e su questo  ultimo  contributo  di Legambiente, per cominciare a mettere a punto i “nostri” emendamenti.  laboratoriocarteinregola@gmail.com

Un  commento: la finalità è pienamente condivisibile, ma il meccanismo previsto per assicurare la riduzione del consumo di suolo (la fissazione di una quota di suolo agricolo consumabile a scala nazionale, da ripartire tra regioni, provincie e comuni) non mi convince nel merito ed è farraginoso. Molto meglio la proposta di legge urbanistica Toscana, approvata dalla Giunta regionale. Scarica la Proposta di legge della Urbanistica ToscanaRiforma_lr1_Toscana 2005

la storta map

Veduta dall’alto del complesso edilizio in apertura nei pressi de La Storta

_______________________________________________________________

(1) gli Stati Generali della Green  Economy 2013, promossi dal Consiglio Nazionale della Green Economy, composto da 66 organizzazioni di imprese rappresentative della green economy in Italia, in collaborazione con il Ministero dell’Ambiente e con il Ministero dello Sviluppo Economico,   si svolgeranno a Rimini Fiera il 6 e il 7 novembre > vai al programma http://www.statigenerali.org/ 

(2) 8 ottobre 2013 Eco dallecittà :  Consumo di suolo. Orlando: “Continuare a edificare oggi è solo sfidare la sorte”http://www.ecodallecitta.it/notizie.php?id=376498

(3) da lavoripubblici.it

(4) Al 20 settembre 2013, risultano depositate 8 proposte sulla limitazione del consumo di suolo (> vai al dettaglio dello stato dell’iter)

  • C.70 – On. Ermete Realacci (PD) e altri, Norme per il contenimento dell’uso di suolo e la rigenerazione urbana testo AC 70
  • C.150 – On. Marco Causi (PD) e altri, Norme per il contenimento del consumo del suolo e la rigenerazione urbana proposta leggeAC 150 causi
  • C.948 – On. Mario Catania (SCpI) e altri, Norme in materia di valorizzazione delle aree agricole e di contenimento del consumo del suolo scarica proposta di legge PdL Consumo di suolo 15 maggio 2013 CataniA
  • C.902 – On. Franco Bordo (SEL) e altri, Legge quadro in materia di valorizzazione delle aree agricole e di contenimento del consumo del suolo scarica testo  17PDL0005610 ac 902 franco bordo
  • C.1050 – On. Massimo Felice De Rosa (M5S) e altri, Disposizioni per il contenimento del consumo del suolo e la tutela del paesaggio scarica PDL_1050_M5S_CONSUMO_DI_SUOLO
  • C.1128 – On. Cosimo Latronico (PdL) e altri, Norme per il governo del territorio mediante la limitazione del consumo del suolo e il riutilizzo delle aree urbane, nonché delega al Governo per l’adozione di misure fiscali e perequative Consumo suolo Pdl.Latronico PDL
  • C.1176 – On. Monica Faenzi (PdL). Modifica all’articolo 14 del decreto-legge 31 maggio 2010, n. 78, convertito, con modificazioni, dalla legge 30 luglio 2010, n. 122, in materia di deroga al patto di stabilità interno in favore degli enti locali per la realizzazione di piani per la messa in sicurezza del territorio contro i rischi derivanti dal dissesto idrogeologico, nonché disposizioni per la valorizzazione delle aree agricole e il contenimento del consumo di suolo TESTO NON DISPONIBILE
  • C.1322 On. Filiberto Zaratti (SEL), Norme per il contenimento e la riduzione del consumo di suolo 17PDL0010100 ZARATTI CONSUMO SUOLO
  • DISEGNO DI LEGGE d’iniziativa della senatrice DE PETRIS di Sinistra Ecologia e Libertà “Disposizioni per il contenimento del consumo di suolo” scarica ddl consumo suolo SEL (non elencata ufficialmente)

___________________________________________________________

(5) Si veda la sezione “Consumo di suolo, cronologia e e materiali” e “Consumo di suolo, il dibattito” , con  i contributi del dibattito organizzato da  Carteinregola, Forum salviamo il Paesaggio  e Conferenza Urbanistica Partecipata il 18 giugno a Roma

(6) Fermare il consumo di suolo, rigenerare le città Le proposte di Legambiente per cambiare il ciclo edilizio nella direzione della rigenerazione urbana da Greenreport.it http://www.greenreport.it/news/economia-ecologica/fermare-il-consumo-di-suolo-rigenerare-le-citta/  

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in ambiente, leggi e normative, Proposte di legge consumo del suolo, urbanistica e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Legge sul consumo di suolo, lo stato delle cose

  1. Pingback: Legge sul consumo di suolo, lo stato delle cose | carteinregola | IL MONDO DEL BOSCO. Guardalo, sussurra e...pensa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...